Vicenza, Vanessa trovata morta sul divano di un amico: arresto cardiaco, aveva solo 23 anni

Condividi su:

VICENZA – Vanessa Bruno, 23 anni, è stata trovata morta a Vicenza, sul divano di casa di amico che le dava ospitalità. La Procura vicentina ha aperto un’inchiesta sull’improvviso decesso della giovane italo-brasiliana, cresciuta ad Alvignano (Caserta), ma residente nel capoluogo berico. La ragazza, di professione influencer, si era recata, assieme ad un amico nell’abitazione di un uomo in cerca di ospitalità. Lì si è fermata a dormire su un divano dove è stata trovata morta dal proprietario dell’abitazione. Questi ha dato l’allarme solo diverse ore dopo, nel primo pomeriggio del giorno successivo, in quanto pensava che la 23enne stesse ancora dormendo. Lo ha scritto il Giornale di Vicenza.

Inutile l’intervento dei sanitari del Suem 118 che hanno solo potuto accertare il decesso. Il corpo non presentava, ad un primo esame, nessuna ferita. Il pubblico ministero, Alessandro Block, ha incaricato il medico legale di effettuare l’autopsia. Il risultato dell’esame e dei test tossicologici saranno fondamentali per fare luce sulla vicenda. Al momento non risultano essere indagati. Il fatto risale all’8 gennaio ma si è appreso solo ieri dai tanti messaggi sulle varie reti social sui quali la donna scriveva. 

Condividi su:

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.