Verona, tolta la cittadinanza onoraria a Saviano: “Troppo delirio egocentrico”

Condividi su:

Con i voti di Lega e Fratelli d’Italia la città di Verona ha revocato la cittadinanza onoraria allo scrittore Roberto Saviano. La richiesta era stata presentata un anno fa dal consigliere comunale leghista Alberto Zelger. La motivazione principale sta nelle troppe critiche di Saviano al leader della Lega, Matteo Salvini. Prima del voto il consigliere comunale di Verona e Sinistra in comune, Michele Bertucco, aveva detto:

“La logica è sempre quella punitiva: i meriti dello scrittore vengono annullati perché il suo pensiero non è in linea con l’ideologia leghista. Nella prima stesura della proposta l’accusa a Saviano era di essere entrato in forte polemica con Salvini per il caso del sequestro delle navi di migranti. Nella seconda stesura l’accusa era data da una presa di posizione di Saviano sulla liberalizzazione delle droghe. Nella Verona bigotta immaginata da Zelger e altri consiglieri di maggioranza, ogni ragionamento o proposta su temi controversi devono essere messe al bando”. http://www.huffingtonpost.it

Condividi su:

3 thoughts on “Verona, tolta la cittadinanza onoraria a Saviano: “Troppo delirio egocentrico”

  1. tanti complimenti alla città di Verona che fatto quello che altri devono fare da tanto tempo, una persona ignorante e maleducato come lui non esiste al mondo, offensivo, antidemocratico, razzista, ignorante, volgare, stupido, brutto, senza un minimo di cuore, cittadino italiano che non vive in Italia, con scorta assolutamente non giustificabile ed altro ancora ma non posso perdere ore a descrivere quella “persona” ciao e buon Natale a tutti noi ma all’infuori di lui……..

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.