“Vaccinato Pfizer, organizzazione perfetta”. Massimo muore per un malore improvviso a soli 47 anni

Condividi su:

CASERTA — Città sotto shock. È venuto a mancare improvvisamente il giovane Massimo Pastore a seguito di un malore fatale all’età di 47 anni. Si è spento Massimo Pastore, 47 anni. L’uomo lascia prematuramente questa terra, la moglie, i familiari e tutti gli amici. I funerali si svolgeranno oggi, lunedì, alle 11:45 presso la Chiesa di San Sebastiano ad Alvignano. Nessuna correlazione. Lo riporta Caserta C’è.

Condividi su:

16 thoughts on ““Vaccinato Pfizer, organizzazione perfetta”. Massimo muore per un malore improvviso a soli 47 anni

  1. Pare che nell’aldilà l’organizzazione sia ancora migliore, adesso potrai divertirti a dare il voto nel mondo dei morti.

    Vi meritate questo e molto altro, voi siete il motivo per cui questo paese FA SCHIFO, e non avrete perdono, il karma lo sta dimostrando.

  2. Va beh, ora non possiamo condannare chi ha deciso di morire con l’eutanasia. È vero che questo siero è un siero che ti fa crepare ma dopotutto la Pfizer lo ha detto esplicitamente quindi non cercate rivalse, sono comunque i covidioti a volersi vaccinare

      1. Svegliarsi alla quarta non è esattamente svegliarsi ma solo ricevere una grossa botta di sveglia in testa che lascia un trauma cranico, nulla più.
        Sono spacciati in ogni caso.

  3. Più che pastore, pecora, covIDIOTA: “Grazie per l’organizzazione”. Come se non venissero pagati. Mica lo fanno per il bene delle persone. Ahahah. Altrimenti favorirebbero l’immunità naturale e non dei vaccini sperimentali ma non guadagnerebbero nulla in quel modo… Io piuttosto stavo pensando che ho i piedi freddi e mi sono veramente rotta di mia madre che mi scoccia e non fa nemmeno il fuoco da anni. Oggi ho mangiato soltanto un pezzetto di pane come pranzo… Per non parlare di quella scema di mia sorella e dei casinari al piano di sotto… Un inferno in terra praticamente… Comunque che covIDIOTA questo. Eppure l’eutanasia mi pare che qui fosse illegale, eh… Anche perché poi pure alcuni depressi, ecc, vorrebbero usufruirne, e non soltanto i malati terminali o chi soffre di dolori indicibili, immagino… Comunque contento lui… Chi sono io per giudicare in fondo… Del resto ognuno decide di cosa morire… Ognuno è l’artefice del proprio destino, no? I covidioti hanno fatto una scelta, forse sbagliata, chissà… Le dosi di cacchini causano anche arresti cardiaci, TUMORI, pericarditi, miocarditi, paralisi, ecc… Poi rimane da vedere, anzi, da capire se si trattasse anche di un fumatore perché anche FUMARE non è che faccia bene, eh, anzi…

  4. ha scelto di farsi Zombizzare; perché la sua mente era già morta. ora il Karma lo ha rapito per sempre R.I.P.

  5. Praticamente una macelleria, ti prenoti, ti metti in coda, firmi una paio di fogli che nemmeno leggi dove c’e’ scritto che nessuno si prende responsabilita’. I medici vaccinatori non ti chiedono niente, iniezione e vaffanculo. Poi ti danno il green pass, che e’ il marchio dei bovini Pidioti.

  6. Al posto di andare a vaccinarti, avrebbe fatto bene, il 29 di Aprile dell’anno scorso, a rimanersene a casa sua, coricato nel (come piaceva a lei) divano, nel letto, per terra, o dove cazzo più le sarebbe piaciuto.

    Non si demoralizzi signor Pastore, ora nell’abisso potrà pascolare un gregge molto numeroso di pecore che di loro iniziativa hanno deciso di vaccinarsi, e chissà, magari incontrerà pure quel minchione di un assaggiatore di vini, tale Enrico Dini, che la ha preceduta, se non ricordo male, di un solo giorno per la via dell’abisso, però faccia attenzione, che quello mi pare che fosse un po’ fru fru, perlomeno dava l’impressione di esserlo

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.