“Vaccinarsi è un atto di responsabilità”. Morto per strada Sergio Graziani ucciso da malore

Condividi su:

MONZA — Vimercate piange la scomparsa di Sergio Graziani. L’uomo 57enne, noto agente immobiliare, giovedì 4 agosto ha accusato un malore improvviso mentre si trovava lungo via Vittorio Emanuele in pieno centro verso le 19.30. Immediatamente sono stati allertati i soccorsi che sono arrivati sul posto con un’ambulanza del 118 in codice giallo, ma col passare del tempo viste le gravi condizioni del paziente il codice si è trasformato in rosso. I sanitari hanno trasferito Graziani al pronto soccorso dell’ospedale di Vimercate, ma purtroppo nonostante tutti i tentativi di salvarlo, i medici non hanno potuto fare altro che costatarne il decesso. >>> SEGUE LA FONTE.

Condividi su:

12 thoughts on ““Vaccinarsi è un atto di responsabilità”. Morto per strada Sergio Graziani ucciso da malore

  1. Menomale che ci sono questi che con un atto di responsabilità se na vanno in un altro mondo, così noi sani possiamo continuare a vivere in un mondo senza gente che rompe i coglioni con i vaccini che non servono a nulla se non accelerare il processo x morire. Vai con dio

  2. Leggo sempre commenti sprezzanti ma del tratto altro non resta da fare che dire pace alla loro anima.Le persone vaccinate hanno cominciato ad offendere e trattare male senza motivo i non vaccinati e a costringerli a farsi vaccinare.Quindi ora che stanno muorendo non fanno pena a nessuno Sarebbe troppo comodo dimenticare come si sono comportati solo perché sono morti.Ora non fanno piu del male a nessuno e non costringono più nessuno.Aspettiamo solo che a muorire di questa nuova grave patologia che è il malore improvviso,tutti quelli che con atteggiamento nazista si sono imposti.

  3. “Io mi HO vAcCiNaTo. L’ho fatto per gli altri perché non sono una perzona falza1!!” Il covid-19 non mi spaventa ma fa un caldo davvero assurdo… Questo articolo lo salvo come ricordo. E ringrazio come sempre chi scova queste perle. Comunque che ritardato. Un altro seguace del rincoglionito mattorello. Guarda caso ripete le solite cazzate a pappagallo… Che poi aveva paura di morire, (non sapendo magari che molti di noi sono già immuni al virus, d’altronde basterebbe non fumare ed essere forti, giovani e sani e con un sistema immunitario adeguato e un gruppo sanguigno immune), però dopo è morto lo stesso, guarda caso di MALORE improvviso mai correlato ovviamente e dovuto probabilmente alle inoculazioni massicce e forzate. Spiegatemi dove starebbe la coerenza in ciò… Nel morire pure in anticipo. Ma tanto diranno che è stato soltanto un caso… I covidioti sono dei menomati mentali. Finché non MUOIONO loro va tutto bene ma sono già morti dentro. Sembra si siano bevuti pure il cervello… E sono noti oramai per distorcere la realtà dei fatti. Burioni a luglio scrisse addirittura che i contagi erano causati soltanto dai novax, e che il governo avrebbe dovuto fare qualcosa, contribuendo ad alimentare altro odio, morti, danneggiati, intolleranza, astio, discriminazione e ghettizzazione verso i cosiddetti ‘novax’. E nonostante tutto quel che ha scritto sta ancora sui social a vomitare odio ed eresie varie. Come tanti altri. Mentre chi curava con la terapia domiciliare ad esempio è stato radiato. E invece chi ha ucciso tante persone con terapie sbagliate è rimasto al suo posto. Favoritismi a go go. Che vergogna… Ricordo che in Danimarca fecero un lockdown soltanto per questi cosidetti novax, eppure i contagi crebbero… Quindi è tutta una immane cazzata… Pensiamo anche al giornalaio Scazzi, il covidiota per eccellenza e seguito dal solito branco di decerebrati con le gambe e pecore saccenti e belanti. Ebbene, ieri ho letto un post dell’anno scorso, la testa di c@zzo dà in pasto ai suoi piranha pirla un presunto novax, l’ennesimo. Un uomo di 41 anni che viene definito l’uomo più forte, (cazzata), e atleta. Costui viene fatto passare come negazionista del covid e novax. E ne sporcano ed infangano la memoria. Cose da denuncia… I seguaci lobotomizzati e fanatici scrivono cose orribili e parlano di selezione naturale e tanti muscoli ma cervello inesistente. Loro sì che sono dotti invece. Che SCEMI fessacchiotti. Ma ve lo immaginate un mondo popolato esclusivamente da covidioti? Brrr. Robe da emigrare all’estero in un battibaleno… Un covidiota ha addirittura scritto: “Un virologo del bambin Gesù, (capirai, ahahah), ha detto che 9 su 10 novax staranno molto male e avranno effetti molto gravi. (?????) Mentre i vaccinati avranno danni medi e bassi. Io credo che sarà così”. Je piacerebbe. Ma su quale base? E subìto i covidioti a dargli pure ragione… Ma chi cazzō ci crede a queste cazzate senza alcun fondamento scientifico oltretutto? Assurdo… Ignorano totalmente e completamente l’esistenza di un sistema immunitario naturale e un gruppo sanguigno immune. Oltre al fatto che alcuni non hanno nemmeno mai preso il covid-19 e vivono in paesini dimenticati dal mondo… Un altro invece paragona addirittura a punturine di zanzare i vaccini covid scrivendo che avrebbero potuto salvarlo e che sono inoffensive. Ma cosa ne sa lui? Non si sa. Nessuno lo sa. Anche i lotti sono numerati e diversi fra loro… Ognuno potrebbe reagire diversamente. Come per il fumo ad esempio che contiene sostanze nocive… Mica è acqua santa benedetta o acqua di rose ma sostanze chimiche e non naturali, vedasi il grafene ad esempio… Sono dei vaccini sperimentali e con una tecnologia particolare e mai sperimentata prima, né testata adeguatamente… Mentre il covid-19 dicono sia naturale, chissà… Di sicuro dovrebbero finirla di inventare nuovi virus per immettere in commercio nuovi vaccini… Talvolta mi sembra di parlare con dei bambini ‘speciali’. Io sono piena zeppa di pizzichi di zanzare ma di punture di zanzare non si muore ma di vaccini sperimentali covid-19 invece sì. Analizziamo inoltre la realtà dei fatti: si scopre che la moglie ha smentito che il marito sia morto di covid-19 ma che è una tattica per spingere alle vaccinazioni ed intimorire le persone. Il marito in REALTÀ anni prima ebbe un ictus e perse l’utilizzo della mano destra. Il giornalaio quindi ha perso l’ennesima occasione per stare zitto… Addirittura si dubita perfino che il marito abbia mai contratto il covid-19 e che in realtà sia stata una sceneggiata architettata appositamente dai soliti giornalai venduti e non fatico a crederlo. I covidioti non ci credono e scrivono: “Assurdo. Pure la moglie è negazionista”. Solite parole utilizzate ad cazzum insomma. Anzitutto le notizie andrebbero prima di tutto verificate prima di darle in pasto alla folla inferocita. Follia covidiota. Sicuramente al giornalaio Andrea Cazzi evidentemente prudevano le mani… Sembrava addirittura felice… Ed essendo sarda ma con lontane origini lombarde mi ha fatto male leggere anche RITARDATI sardi che vantavano i cacchini sperimentali e insultavano quel povero ragazzo morto… Quanta insensibilità… Perché le cose non gliele hanno dette quando era ancora vivo? Sono proprio senza palle. E Scazzi è un cazzaro bugiardo. Eppure i covidioti sono i primi a ribadire che infarti ed ictus sono sempre esistiti. Boh. Allora perché dubitarne? No no, per loro “HA sTaTo (sempre) iL cOvId11”! Per loro non esiste altro… È comodo crederlo e pensarlo e fa anche meno male, (d’altronde dentro hanno una bomba ad orologeria pronta ad esplodere da un momento all’altro)… Tuttavia mi dispiace per i covidioti che si sono ravveduti… Ma nessun giornalaio corrotto scriverà mai: ‘La storia di Gino: “Ero un covidiota ma dopo tot dosi sono stato male e mi sono ravveduto”. Ahimè. E dire che io il Rutto Quotidiano, ops, volevo scrivere il Fatto Quotidiano lo leggevo pure… Evidentemente si fanno di qualcosa… E difatti la macchina del terrore ha funzionato. Un covidiota ha addirittura scritto che questo covid-19 è mortale per quasi tutti. Ma che cazz? Mi fanno salire il crimine… In realtà lo è soltanto per molti anziani e fragili… Da me sono morti e stati male con i cacchini, altro che di coglionavirus… Rendetevene conto, questi non rinsaviscono più (…) Non stanno mentalmente bene… Il sangue grumoso sta impedendo l’afflusso dell’ossigeno al cervello, mi pare evidente… Poi sul gruppo Facebook ‘Comitato ascoltami’, ho letto il commento di una donna di Cagliari che dopo la prima dose stava male e stava facendo una terapia all’azoto a causa dei coaguli di sangue. Un medico le ha pure detto che per vedere gli effetti dei vaccini sperimentali covid-19 serviranno anni… Confortante… Meno male che erano sicuri ed efficaci come dicevano feisbuk, Instagram e l’OMS, (venduti). Ma i sardi che correvano a farsi inoculare le dosi di vaccini sperimentali covid-19 non pensavano che prima o poi qualcuno sarebbe rimasto danneggiato o sarebbe addirittura morto/a? Più di un milione di persone non sono poche, quindi era ovvio che sarebbe accaduto… E dire che pensavo che una dose non facesse così male… Ma molti/e hanno scritto che si sono fatti/e iniettare soltanto una dose Pfizer/Moderna e stanno tanto male da mesi. Come ha scritto la giovane donna di Cagliari è la Spike che rimane mesi e mesi nel CORPO. Immagino… Scusate per il romanzo ma non sto più uscendo, quindi ho tanto tempo libero

  4. La domanda che mi pongo è…. Ma i familiari, gli amici di questi, hanno mangiato la foglia, oppure è tutto normale. Come ho già detto, guardando le epigrafe funebre, si vedono ormai sovente persone di 50/60 anni che muoiono, senza un motivo…ovvero, non riportano frasi come… Un ringraziamento al dr, o all’ospedale x le cure avute.
    Nn so voi ma io le guardo.

  5. Io invece non campo di ipocrisia e non faccio nulla per gli altri che rappresenti per me stessa un pericolo. Avanti i prossimi coglioni fanatici della scienzah che non debella raffreddori e tumori ma salva nientepopodimenoche dal Coviddi.

    Adieu!

Rispondi a nuccioviglietti Annulla risposta

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.