Udine, stroncato da un’emorragia cerebrale: muore a 46 anni maresciallo dopo AstraZeneca

Condividi!

Nella giornata di ieri presso la Terapia intensiva del Presidio S. M. Misericordia di Udine è deceduto Emanuele Calligaris, carabiniere di 46 anni in servizio al comando legione di Udine. “Entrato la scorsa notte in urgenza per compromissione dello stato neurologico – fanno sapere dalla direzione dell’azienda Asufc. Eseguita una TAC cerebrale veniva riscontrata una estesissima emorragia cerebrale”. E’ stato ricoverato in terapia intensiva, intubato e sottoposto a trattamento intensivo. Ciò nonostante sono rapidamente comparsi i segni di morte cerebrale per cui è stata avviata la commissione per l’accertamento che si è conclusa ieri alle h. 18,45. Così nordest24.it.

L’emorragia cerebrale è purtroppo un evento abbastanza frequente nei pazienti che vengono ricoverati in terapia intensiva – prosegue la nota divulgata dell’azienda sanitaria. Anche in questi giorni vi sono stati altri decessi di pazienti affetti dalla medesima patologia”. Il paziente era stato vaccinato in data 04/03 con il vaccino AstraZeneca. “Sulla base delle informazioni in possesso dei clinici, allo stato attuale nulla si può affermare su un eventuale nesso di causalità tra i due eventi – concludono”.

Condividi!

2 thoughts on “Udine, stroncato da un’emorragia cerebrale: muore a 46 anni maresciallo dopo AstraZeneca

  1. I politici che sono al governo, lo sanno che verranno denunciati, per aver concorso nel causare omicidi di Stato?

  2. E in tv… Dicono che è la pillola anticoncezionale a causare emorragie con il vaccino anticovid!!! Anche agli uomini….?!?? ASSURDO…

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: