Tunisini in rivolta a Lampedusa: “Il cibo qui non va bene” (VIDEO)

Condividi!

“Hotspot di Lampedusa: i migranti stanno organizzando una protesta contro “gli abusi, la sporcizia e il cibo non salutare”. Fonte: Imed Soltani attivista tunisino “no borders”. Così Francesca Totolo sul suo profilo Twitter.

La risposta degli utenti: “Solo con questo governo di imbecilli continuano a fare ciò che vogliono”. “Bisognerebbe ricordare ai clandestini che sono mantenuti dagli italiani. Tanti italiani non hanno il soldi per comprare il cibo. Se non gli piace rimetteteli su una delle navi da crociera solo andata per il loro paesello”. “Risalgano sui barconi e tornino a casa”. “Meno male che scappano dalla guerra e hanno tutti questi vizi”. “Io abito in un paese terremotato dell’Emilia. Nel 2012 nelle tendopoli rifiutarono il cibo perché c’era il maiale. Noi nelle tende a fare la fila per prendere un pasto e loro a protestare”.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.