Trombosi cerebrale massiva dopo AstraZeneca: muore docente di 51 anni a Roma

Condividi!

La città di Cerveteri è in lutto per la scomparsa di Stefania Maccioni, la professoressa di 51 anni, morta a seguito della somministrazione del vaccino AstraZeneca. La professoressa Maccioni insegnava letteratura alla scuole media Salvo D’Acquisto di Cerveteri. La donna si era sottoposta alla vaccinazione lo scorso 28 febbraio. In particolare, le era stato inoculata una dose del lotto ABV5811, ovvero il primo ritirato dall’Aifa. I familiari della donna hanno deciso di sporgere denuncia in Procura a Roma.

Secondo i primi accertamenti, Stefania sarebbe morta a causa di una trombosi cerebrale massiva. “Dopo la somministrazione Stefania ha iniziato a sentirsi male e ad avere forti emicranie, fino a essere ricoverata in coma il 7 marzo al Gemelli dove è morta il 9 marzo”, ha raccontato a Il Messaggero il fratello della vittima Luca Maccioni.

Condividi!

3 thoughts on “Trombosi cerebrale massiva dopo AstraZeneca: muore docente di 51 anni a Roma

  1. Docente? Laziale? Di ruolo perché raccomandata dal PCI o da qualche capo mafia, o da qualche alto prelato? La morte è sempre triste, ma che sia la volta buona che ci liberiamo di questo parastato di sinistra?

  2. Giovanni scusa, sono di destra anche io, ma le doverose critiche al parastato di sinistra, vanno fatte in altra circostanza. Di fronte alla morte recente di una persona, o si fanno condoglianze o si sta zitti. Per il resto, c’è tempo. .

  3. Magari lei era anche 1 sostenitrice della Capua… Che incita a fare il vaccino incriminato anche di fronte alle ormai… Tante morti…..Si è… Fidata…

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: