Tribunale di Brescia: “L’obbligo vaccinale è incostituzionale perché lede la dignità umana”

Condividi su:

Con ordinanza del 22 agosto, il Tribunale di Brescia ha esaminato il ricorso di un’ostetrica sospesa. Il Giudice evidenza la violazione del principio di uguaglianza ex art.3 della Costituzione” e la “irragionevolezza” delle disposizioni sull’obbligo “in quanto il diverso trattamento previsto per coloro che hanno deciso di non vaccinarsi e coloro che non possono vaccinarsi (in quanto esenti o differiti) non appare sostenuto da alcuna giustificazione. Inoltre, nel precludere al personale non vaccinato per libera scelta la possibilità di lavorare, lo Stato viene meno al compito di rendere effettivo il diritto al lavoro (ex articolo 4 della Costituzione) ed introduce una misura che si espone al dubbio di rilevarsi eccessivamente sbilanciata e sproporzionata, ad eccessivo detrimento del valore della dignità umana stante la compressione assoluta del diritto al lavoro destinata a permanere sino al 31 dicembre 2022, anche oltre il termine dello stato di emergenza e solo per alcuni lavoratori. Nè la temporaneità della misura interdittiva adottata dal legislatore è idonea di per sé a giustificare il sacrificio totale degli interessi antagonisti atteso che la stessa è in grado di produrre effetti gravemente pregiudizievoli per siffatta categoria di lavoratori, privati di ogni possibilità di svolgere attività lavorativa”.

Inoltre, il Tribunale sottolinea la palese violazione dell’articolo 2 della Costituzione che “nel prevedere una particolare tutela dell’individuo sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità (tra cui rientrano i luoghi di lavoro) non sembra permettere l’adozione di misure che possano arrivare sino al punto di ledere la dignità della persona come può avvenire quando alla persona sia preclusa ogni forma di sostentamento per far fronte ai bisogni primari della vita (Corte Costituzionale 20 luglio 2021 n.137). Come noto, il diritto al lavoro costituisce una delle principali prerogative dell’individuo su cui si radica l’ordinamento italiano che trova protezione nell’ambito dei principi fondamentali della Carta Costituzionale e che viene tutelata non solo in quanto strumento attraverso cui ciascuno può sviluppare la propria personalità, potendo così concorrere al progresso materiale e spirituale della società, ma innanzitutto in quanto costituisce il mezzo per assicurare alla persona ed al rispettivo nucleo familiare, attraverso la giusta retribuzione, il diritto fondamentale di vivere un’esistenza libera e dignitosa”.

E’ questo che si verifica nel caso in esame per tutti gli esercenti le professioni sanitarie che non abbiano ritenuto di vaccinarsi essendo stata loro sottratta ogni possibilità di esercitare la propria attività lavorativa costituendo la vaccinazione “requisito essenziale per lo svolgimento delle attività lavorative dei soggetti obbligati” (ex art.4 co.1 del D.L. n.44/2021 conv. dalla legge 28 maggio 2021 n.76) e non potendo accedere a quegli istituti che tutelano i lavoratori in caso di perdita dell’occupazione, quali l’indennità di disoccupazione (conservando il posto di lavoro), né possono fruire, in quanto in età lavorativa, di quelle provvidenze che presuppongono una determinata anzianità anagrafica. In tal modo siffatti lavoratori perdono ogni possibilità di far fronte alle esigenze basilari della vita non potendo fare affidamento su alcuna forma di sostegno economico per un periodo temporalmente rilevante”. IL TESTO

Condividi su:

7 thoughts on “Tribunale di Brescia: “L’obbligo vaccinale è incostituzionale perché lede la dignità umana”

  1. Ottime notizie, ma mi chiedo il perché di questi risvegli improvvisi delle varie procure, quando per un anno intero lo sport nazionale preferito dai vari dirigentucoli e primarucoli da 4 soldi delle ASL sia stato vessare con tutti i modi possibili il personale non vaccinato…forse che qualche deretano di magistrato stia iniziando a prudere?

  2. Loro sapevano di agire nell’incostituzionalità più completa, ma lo hanno fatto ugualmente. Sarà quindi (si spera) una Magistratura sana (e non condizionata) a riprendere il controllo della situazione e rimettere questo Paese sui binari della legalità, punendo al momento opportuno tutti quei soggetti della politica e responsabili istituzionali che si sono macchiati di colpe gravissime a danno di tante persone.

  3. Credo che il giro di boa siano state le candidature dei partiti anti-sistema che hanno sfondato – in pochissimo tempo – raccogliendo tantissime adesioni.

  4. Finalmente. Però per tutti, non soltanto per i lavoratori. Poi i tribunali si svegliano soltanto ora? Sono morte un sacco di persone, anche bambini. Dov’erano quando ai bambini veniva addirittura proibito l’accesso alla biblioteca e chiedevano il greencazz a dei bambini? Cielo, dei bambini. Ma ce ne rendiamo conto? Soltanto perché erano morti di vecchiaia alcuni anziani malati in una casa di riposo. Da me non c’è mai stato proprio un emerito cazzō, eh. Che vergogna. Tutto ciò ricorda vagamente il nazismo. Muore la professoressa fessa Stefania Scuri, nel 2020 era felice perché avevano inoculato più di 450 milioni di dosi di vaccini sperimentali covid-19. Ah, le priorità dei covidioti… Ora potrà continuare a fare propaganda vaccinale covid-19 dall’aldilà… Rip. Comunque soltanto in Italia e in Sardegna si parla ancora di covid-19. Negli altri paesi non mi pare… Non c’è tutto questo allarmismo… Muore una militare, una turista greca e i giornalai italioti scrivono: “Muore ragazza greca. Altre due persone in ospedale. Era positiva al covid”. Mentre nelle notizie greche invece non ho trovato nulla… Hanno proprio rotto i COGLIöNI… Esistono persone più deboli di altre, e con un gruppo sanguigno non immune, e basta… Non sanno più cosa fare per vaccinare tutti con questi vaccini sperimentali covid-19… Sono quasi tutti vaccinati. Non basta ancora? Che pallë. Che tristezza. Ps: ho letto di una nuova cagata: l’influenza del pomodoro e nella foto c’era uno con i brufoli nella schiena che io ho da sempre… Tutti loro le trovano.🍅 Pomodori… Come quelli che lancerei in faccia a Draghi e Speranza, gli assassini. Ma non si spreca il cibo.

  5. Tanto obbligo o meno me ne sbatto in ogni caso, se un governo che non voto da decenni pensa di impormi qualcosa tipo vaccini o simili può fottersi a vita, preferisco chiedere l’elemosina davanti ai supermercati che vaccinarmi per “lavorare” .
    Ammazzatevi tutti!

  6. Bene. E ora indgare Speranza, Draghi, Bassetti, Burioni e tutti quelli che hanno adottato sistemi mafiosi di ricatto e intimidazione verso i cittadini, attaccando i loro diritti fondamentali e non di rado causando gravi danni psicologici, economici, fisici e decessi.

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.