Treviso, multato sul posto di lavoro perché senza Green Pass: 30enne si dà fuoco in piazza

Condividi su:

TREVISO – Attimi di panico nel tardo pomeriggio di sabato 5 febbraio a Oderzo: poco prima delle 19, un dipendente della kebabberia di Via Roma, a pochi passi da Piazza Grande, si è dato fuoco in strada cospargendosi il corpo con una bottiglietta piena di benzina. L’uomo, sulla trentina, non aveva il Green Pass. Per questo motivo i carabinieri, dopo un primo controllo nella serata di ieri, venerdì 4 febbraio, lo hanno sanzionato. Prima di compiere il folle gesto il 30enne avrebbe detto a due clienti che per una condanna gli sarebbe rimasto poco da vivere. Lo riporta il quotidiano locale Treviso Today.

Nessuno dei presenti pensava potesse arrivare a tanto, invece l’uomo si è cosparso il corpo con una bottiglietta piena di benzina, dandosi fuoco con un accendino nel bel mezzo di Via Roma, una delle strade più trafficate di Oderzo, mettendosi a correre per una cinquantina di metri sotto gli occhi increduli dei passanti. In pochi minuti la viabilità è andata in tilt. A salvare l’uomo è stato l’intervento di un negoziante della zona e degli stessi carabinieri che hanno tempestivamente utilizzato l’estintore in dotazione per spegnere le fiamme. Sul posto è arrivata un’ambulanza dal vicino ospedale di Oderzo. L’uomo si trova ora ricoverato in gravi condizioni ma non in pericolo di vita.

Condividi su:

10 thoughts on “Treviso, multato sul posto di lavoro perché senza Green Pass: 30enne si dà fuoco in piazza

  1. Squadrismo para fascista e stato di eccezione sostanzialmente illegittimo ( quelli che gli hanno fatto una sanzione sostanzialmente illegittima, senza tenere conto, in alcun modo, di particolari difficoltà della persona…).

  2. Ricordiamoci, di quelli che hanno fatto mile distinguo, quando è stata l’ora di presentare i Referendum contro il green pass ( Sostanziali Gate Keepers…).

  3. bravi i carabinieri. prima ti portano al suicidio,e poi ti soccorrono. il tutto per 1400 euro al mese. eroi dei nostri tempi.

  4. Cioè…adesso che hanno vaccinato più dell’80% degli italiani iniziano a fare distinzione, fra morti Per covid e morti Con covid, al fine di ipotizzare un qualche vantaggio (??) a seguito di vaccinazione Sperimentale selvaggia, Mentre l’altr’anno buttavano tutto nello stesso calderone ?

    È la scienza sta qua ?

    Sti sIenSSiati sono sempre dalla parte giusta (??) , perché dopo evidenze che tutte le baggianate che hanno propalato come dogmi fino al mese prima sono clamorosamente errate ed allarmistiche, cambiano versione dopo aver provocato Parecchi danni , con estrema Noncuranza…

    Ma in che mani siamo ?

    https://www.adnkronos.com/covid-oggi-italia-giorlandino-80-morti-al-giorno-non-sono-400_26nYUf3fOxR6B9lcIpTIRq

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.