Tragedia in fabbrica, operaio di 33 anni muore davanti ai colleghi: arresto cardiaco

Condividi su:

CHIETI – In fabbrica era arrivato puntuale per il turno 8-17. Ma intorno alle 9:30 ha accusato un improvviso malore che è stato letale. Dino Garzarella, 33 anni, residente a Villa San Vincenzo di Guardiagrele, è morto nell’azienda dove lavorava. Il dramma si è consumato ieri nello stabilimento di costruzioni meccaniche Lames Srl, in via Milano ad Atessa. Il giovane, di colpo, si è accasciato al suolo sotto lo sguardo attonito dei colleghi che hanno tentato di prestargli aiuto.

Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118, con l’ambulanza, che hanno tentato inutilmente di rianimarlo. Allertato anche l’elisoccorso da Pescara, ma il velivolo è tornato indietro dopo il decollo. A causare il decesso sarebbe stato un infarto. Sul posto, per le indagini sull’accaduto, i carabinieri della Compagnia di Atessa. La salma, su disposizione della procura di Lanciano, è stata restituita alla famiglia. Così www.ilmattino.it.

Condividi su:

3 thoughts on “Tragedia in fabbrica, operaio di 33 anni muore davanti ai colleghi: arresto cardiaco

  1. Un piano mortale DAVVERO impeccabile, da veri geni del male. Come nella serie de “Il Tenente Colombo”, sappiamo chi è l’assassino… non serve farci arrivare alla fine del film per scoprirlo.

    Mi immagino come si sentano i colleghi “vaccinati” … Infatti, anche se non fanno l’autopsia, i colleghi de povero Dino capiscono il perché di questa ennesima morte improvvisa. E i datori di lavoro che assistono alla morte repentina dei loro impiegati … stanno muti?

    Negli Uffici del Personale … stanno tutti zitti?

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.