Tragedia a Palermo, mamma di soli 25 anni trovata in casa senza vita: malore improvviso

Condividi su:

PALERMO – Una tragedia colpisce Termini Imerese. E’ morta ad appena 23 anni Sofia Costantino, giovane mamma molto conosciuta da tutti per via del suo lavoro. E’ stata infatti impiegata come banconista per i più noti bar della cittadina, dal Gran Caffè Operà al Bar Milano. La donna sarebbe morta improvvisamente, probabilmente stroncata da un malore, mentre si preparava per andare al lavoro. Lascia una bambina di due anni. Lo ha riportato quest’oggi Diretta Sicilia.

Adesso tutta la comunità è sotto choc. “Qual è il senso della vita?” dice una bambina che tiene per la mano della sua mamma. “Tu”, risponde una giovane ragazza tenendola per mano. E’ la foto che postata da Sofia Costantino sui suoi social in cui sintetizza, come dice lei, “il senso di tutto”. Adesso tutta la comunità è attonita, stretta intorno a questa bambina che dovrà crescere senza la sua mamma. 

Molti i messaggi di cordoglio di amici e parenti che ricordano la giovane mamma che lavorava come banconista al bar Milano, di Termini Imerese. “Non so nemmeno da dove iniziare, so solo che questa notizia mi ha stravolto la giornata e sicuramente anche la mia vita – scrive una collega -. Sono stata sempre fiera di come sei diventata, una donna come poche, una mamma fantastica ma soprattutto la collega che tutti volevano avere. Insieme abbiamo riso, pianto e fatto mille pazzie. Le strade nostre si sono divise ma ogni mattina venivo a trovarti al bar fino a ieri solo per iniziare la giornata con il tuo splendido sorriso, quello con cui contagiavi chiunque avesse la fortuna di parlare con te. Sei stata una grande amica, una collega come poche ma soprattutto una ragazza meravigliosa. Proteggi la tua piccola. Continua a fare sorridere tutti gli angeli del paradiso, ti prometto che ci incontremo”. 

Condividi su:

8 thoughts on “Tragedia a Palermo, mamma di soli 25 anni trovata in casa senza vita: malore improvviso

      1. Quando gli autori del virus (arma biologica N.1) e i sieri genici (ama biologica N.2) saranno riconosciuti per quel che sono veramente: prodotti di laboratorio creati con intenti criminali. Stanno sterminando masse di persone, soprattutto tra i giovani. Abbiamo forse mai visto prima una tale quantita’ di 13-enni, 16-enni, 20-enni e 30-enni cadere per “malori improvvisi” che poi sono arresti cardiaci, infarti, miocarditi, infarti polomonari, aneurismi, ictus del cervello e ictus intestinali, tutti causati da trombi, infiammazioni acute e reazioni autoimmuni?

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.