Teramo, Fabio trovato privo di vita in casa: malore improvviso, aveva soltanto 31 anni

Condividi su:

TERAMO – Nereto, incredula, piange la tragica morte del giovane Fabio Addarii; era figlio di Lucio, collega giornalista, ex dipendente del Comune di Nereto del quale era anche stato referente per la stampa: stroncato probabilmente da un infarto è morto a distanza di poco più di un mese dal suo adorato papà. Fabio, 31 anni, è stato trovato all’interno della propria abitazione privo di vita dai familiari, intorno alle ore 13:00. Sul posto sono intervenuti il 118, la Polizia Locale e i Carabinieri; vani sarebbero stati i tentativi per tentare di rianimarlo.

E’ una tragedia immane per la famiglia e per l’intera comunità neretese; il ragazzo era davvero molto amato per il suo carattere buono, affabile, proprio come il padre Lucio, morto a 63 anni lo scorso novembre. In queste ore si moltiplicano i perché di questo triste fato, non soltanto da parte di chi lo ha conosciuto. Sono in corso accertamenti per stabilire le cause del decesso ed è stato disposto l’esame autoptico da parte del magistrato di turno, Francesca Zani, anche se tutto lascerebbe prevedere che si tratti di “morte naturale”. La morte di un ragazzo di 31 anni ci trova impreparati perché sono gli anni dove le ali dovrebbero aprirsi sul futuro e non spezzarsi. Lo riporta ekuonews.it.

Condividi su:

One thought on “Teramo, Fabio trovato privo di vita in casa: malore improvviso, aveva soltanto 31 anni

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.