Teramo, dipendente comunale positivo al Covid muore con tre dosi di vaccino: aveva 48 anni

Condividi su:

Lo scorso quattro febbraio Francesco Di Battista, 48 anni, è risultato positivo. Ieri nel primo pomeriggio è morto nel reparto di rianimazione del Mazzini a Teramo. A dare la notizia della sua scomparsa con un post sul suo profilo social il presidente della Provincia di Teramo e sindaco di Notaresco Diego Di Bonaventura: “Abbiamo condiviso anni fa esperienze uniche che ci hanno legato, cambiato e migliorato la nostra vita. Ci siamo ritrovati in comune e nella tua grande passione: il calcio. Hai sperimentato la sofferenza e la precarietà della vita che ha generato in te il tuo grande amore e dedizione verso gli altri, hai servito la tua comunità e i tuoi cittadini come se fossero fratelli. Questa pandemia nel nostro paese ha portato via i fragili, io dico i buoni. Mancherai a tanti, sarà sicuramente difficile per i tuoi genitori e i tuoi famigliari. Ci ritroveremo. Ciao Skins”. Così il Messaggero.

Francesco lavorava all’ufficio tecnico del comune di Notaresco ed era un dirigente della squadra di calcio. Era stimato e ben voluto da tutti. Lascia la moglie Jessica, la mamma Gilda e il papà Antonio. I funerali domani alle 15.30 presso la chiesa Parrocchiale di Notaresco.

Condividi su:

4 thoughts on “Teramo, dipendente comunale positivo al Covid muore con tre dosi di vaccino: aveva 48 anni

    1. Basta sentire quello che già ad aprile 2021 dicevano questi cinque medici americani …

      tinyurl.com/49w22kdh

Rispondi a Anonimo Annulla risposta

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.