Tarro: “Vi stanno martellando con il vaiolo per rifilarvi poi la quarta iniezione in autunno”

Condividi su:

Vaiolo delle scimmie”. È già un tormentone la “notizia” di un caso registrato dall’Istituto Spallanzani su un ragazzo tornato dalle vacanze nelle Canarie. Per il quale, nonostante le sue condizioni siano dichiarate “discrete”, già sono sui talk show gli “esperti” che si stracciano le vesti per la vaccinazione antivaiolosa obbligatoria abolita in Italia nel 1981 ed evidenziando che “Non c’è una cura specifica per il vaiolo”. Su questo allarme abbiamo intervistato il Prof. Giulio Tarro, già Primario di Virologia all’Ospedale per malattie infettive Cotugno di Napoli.

“Non è certo la prima volta che in Occidente vengono registrati casi di infezione da monkeypox in esseri umani. Nel 2003 negli USA, ad esempio, ci fu una “epidemia” (qualche centinaio di casi, tra l’altro, segnalati in ritardo al Centers for Disease Control and Prevention) che non ha provocato nessun morto e che poi si è estinta nel giro di qualche settimana. E questo perché il cosiddetto “vaiolo delle scimmie”, pur appartenente anch’esso alla famiglia dei Poxviridae, non ha nulla a che vedere con il vaiolo (provocato dal virus Variola major) che ha funestato l’Europa nei secoli passati; così come la cosiddetta “Peste bovina” non ha nulla a che vedere con le catastrofiche epidemie di Yersinia pestis. Tra l’altro i sintomi nell’uomo prodotti dall’infezione da monkeypox sono assolutamente banali: una influenza con l’aggiunta di qualche vescicola che si risolvono spontaneamente ben presto. Altro che vaiolo”. Lo scrive l’Antidiplomatico.

Ma allora, perché tanto allarmismo? “La prima cosa che potrebbe venire in mente è che lo fanno per rifilarci il vaccino già pronto per l’infezione da monkeypox. Ma, francamente, mi sembra una spiegazione improbabile considerando che essendo primavera, come quella del 2020 e del 2021, stiamo godendo dell’ennesima “ricreazione” che finirà in autunno quando, con la scusa dell’inevitabile variante e dei fantomatici nuovi “morti per Covid”, ci obbligheranno alla quarta dose e a subire altre insensate angherie. Credo, invece, che l’attuale allarmismo monkeypox serva a consolidare una ipocondria generale diventata il principale strumento di controllo sociale. Come attestato dai tantissimi che oggi, pur non essendo obbligati, continuano a girare bardati di mascherina anche all’aperto”.

Condividi su:

6 thoughts on “Tarro: “Vi stanno martellando con il vaiolo per rifilarvi poi la quarta iniezione in autunno”

  1. Basta virostar, basta OMS, basta nato, basta deep state, basta guerre, basta tutto!!!!! Andate tutti al diavolo, o vi ci mandera’ il popolo affamato e ina**ato, che non avra’ piu’ niente da perdere. Studiate la Storia, che evidentemente non vi ha insegnato nulla.

  2. io lo so che al Cotugno sono piu’ bravi, infatti li misero subito a tacere..certo non tutti …ma certamente sono migliori di “roma” che è quello che è…

  3. Esistono ancora persone oneste e concrete. Lode a Tarro. Lo stimo. Infatti qui da me non c’è nulla. Col ca… che rischio anche per questa altra cacata… Qua se ci sono le strade è già tanto… Tutt’al più dovrebbero pagarmi ma nemmeno… Poi se dovessi morire come la mettiamo, nessuna correlazione, era molto malata? Se le uniche malattie che ho sono visive e l’acne giovanile? Più che altro è il caldo a preoccuparmi seriamente e altri problemi… Ma spero vivamente che gli ipocondriaci non ci caschino di nuovo… Altrimenti saremmo tutti nella merda… Tanto decidiamo gli altri per tutti… Okay che sono scemi, ma non così tanto mi auguro… Vabbé che questi si buttano sui vaccini inutili come i frutti marci cadono dagli alberghi… Per non parlare dei fantomatici esperti, si fiondano sulla merda alla stregua delle mosche, quando sentono che c’è odore di business e di mazzette… Momento di tristezza: conosco personalmente dei covidioti che con l’illusione di aver trovato l’elisir di lunga vita si farebbero iniettare pure 2667990 dosi di vaccini sperimentali covid. Persone che sono state curate a Tachipirina vigile attesa e ci hanno pure creduto… Uno addirittura si disperò perché non ce l’aveva e stava soffrendo di effetti avversi alla terza dose, il cosiddetto cocktail di più vaccini… Tuttavia aveva paura di Astrazeneca ma non glielo fecero per le sue patologie che si era creato da solo… Ha fumato per più di 40 anni… Come se io mangiassi come un maiale e mi ingozzassi di cibo spazzatura, patatine e poi: “Oh, mi è venuto un infarto, però non capisco come sia possibile questa cosa. Sono sana e non ho nessuna patologia. Magari sarà il covid-19”. Mentre altri invece, tipo i politici venivano curati con gli antiinfiammatori, ma come, non erano asintomatici loro? Le persone che conosco io sono pure un po’ toccate e con patologie che si sono creati da soli e poi si piangono addosso… Come se io fumassi per 40 anni e poi: “Eh, ho rischiato di morire, vaccinatevi!” No, io decido per me, è il mio CORPO, non il tuo. E tu sei l’ultima persona al mondo che può dirmi cosa fare o farmi la predica. Come se un obeso dovesse dirmi che sono un cesso e che dovrei dimagrire, no. Ognuno decide per sé, ognuno è unico, bisognerebbe spremersi le meningi e provare a pensare con la propria testa… Pensa, prima di agire pensa… Eppure si permettono di dirmi che sono nel torto e sbaglio tutto. Lo dicano ai morti dopo la vaccinazione covid… E patologie al contrario di loro io non ne ho. Io vivo in un paesino, dove di covid non è morto nessuno/a e ancora ripenso a questa ragazza di 22 anni che non potrà mai più vedere il sole, un mare, un sorriso, niente, tutte cose che diamo per scontate e che invece lei non potrà più vedere… Dopo la morte il vuoto… E tutto perché Draghi del Draghistan ha permesso tutto questo… Ha permesso che la gente morisse per ottenere un lasciapassare che ti permette di accedere ovunque e di ritrovarsi con persone che contagiano e che contagiano un sacco… Ripenso al fatto che sia morta e mi sento così fortunata a confronto, se ci penso… Non me la sentirei di rischiare in questo modo nemmeno se avessi 86 anni e delle patologie… La vita è più breve di quel che sembra… Poi le mie sono patologie cutanee e oculari e rischierei molto di più con i sieri sperimentali che chissà, magari saranno pure scaduti e potrei pure beccare il lotto sfortunato… Devo proprio andare a farmelo fare? Allora avrei voluto lo stesso lotto di chi poi è stato bene… Ne sto leggendo davvero tante, persone che volevano essere libere e sono morte per avere una cacca nazivax chiamata greencazz… Ormai frega c@zzi dei covidioti… Francamente spero di diventare al più presto insensibile… Credetemi, ci ho pure discusso, ho tentato di farli ragionare ma è come tentare di afferrare l’aria che respiriamo con le mani… Avevo una gran voglia di menarli e io sono pure contro la violenza, figuratevi… Quindi, secondo me è tutto inutile, nel senso che farli ragionare sembra impossibile. Indossano pure la mascherina quando stanno in auto da soli… Credetemi, sono davvero disperata…

  4. Prof. Tarro uno di pochi che grazie proprie competenze comprese tutto sin da inizi… anche lui subito archiviato da nostra corrotta informazione… come vecchio rincoglionito!… ma tanto rinco no era tanto da eclissarsi saggiamente visto che intanto questo popolo di cretini no ascoltava …magari per evitare fine prof. Montagnier!…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

Rispondi a Principessa Annulla risposta

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.