Stop AstraZeneca, Tarro: “Giusto. E la Rai si permette di dire che non ci sono morti”

Condividi!

“Cosa pensa della sospensione del vaccino AstaZeneca?”. “Eticamente non fa un grinza, eticamente”. “Si…”. “Però bisogna considerare che siccome è la Germania la prima ad essersi mossa…”. “Certo…”. “La produzione del vaccino Pfizer/Biontech la faranno anche in Germania… (silenzio)”. “…quindi lei vede, dentro questo quadro di incertezza generale e di confusione, anche il dubbio di una possibile guerra commerciale?”. “Vedo anche una possibile guerra commerciale, sì, certo”.

“Perché abbiamo letto i dati britannici sulle reazioni avverse, li avevamo pubblicato, e un profilo problematico c’è su entrambi i vaccini o no?”. “Eh dal punto di vista etico mi sembra corretto. Questo poi era proprio un lotto problematico, quello ritirato e capisco… Le racconto un fatto?”. “Dica”. “Ad un certo punto i miei vicini di casa, marito e moglie che lavorano in ambito scolastico, fanno il vaccino, con la moglie che aveva avuto vari problemi per diversi giorni con febbre, dolori e sintomi molto evidenti. Il marito che invece lo aveva fatto qualche giorno dopo non ha avuto niente. Ma quello del marito era un lotto diverso. Ora abbiamo saputo che il numero del lotto della moglie era proprio quello ritirato”.

“Guardi che scrivo tutto quello che mi sta raccontando…”. “E’ la verità. E poi io non sono la Rai italiana che si permette di dire che non c’è nessun morto dopo la somministrazione. Addirittura, nessun morto!? 502 vittime… va bene che sono su 20 milioni di vaccinati… ci possono pure stare, però non si può dire che non c’è niente”. “Si dice che le reazioni avverse dei vaccini anti Covid sono le stesse che ci sono state con il vaccino della polio di Sabin. Visto che lei ha lavorato con Sabin, l’autore del vaccino antipoliomelite, è così? Ci sono stati gli stessi numeri di reazioni avverse?”. “Assolutamente no (ride). Ma come si fa a dirlo e anche a fare questi paragoni (ride). E’ una fesseria. Io le ho vissute queste cose. Ci fu una un caso su 2 milioni e 400.000 dosi. 7 casi in un anno e di reazioni avverse. E non credo che mai nessuno sia morto per il vaccino di Sabin. Ma scherziamo! Oggi siamo tornati indietro. Infatti altra cosa fu il vaccino di Salk contro la polio. Lì ci furono problemi. Oggi siamo tornati al pre Sabin”. È quanto riporta Affari Italiani.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.