Spagna, ministro della salute: “Fino a quando ci sarò io, non ci sarà alcun obbligo vaccinale”

Condividi su:

Il ministro della Salute, Carolina Darias, ha escluso l’imposizione della vaccinazione obbligatoria in Spagna nonostante il presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, abbia raccomandato questo mercoledì agli Stati membri di aprire il dibattito. La Germania, infatti, ha preso in mano il guanto e ha annunciato che introdurrà l’immunizzazione obbligatoria forse da febbraio. Ma la situazione è molto diversa in entrambi i paesi. In Germania, solo il 68,7% della sua popolazione ha il modello completo, rispetto a quasi l’80% in Spagna (89% della popolazione target). La media UE è del 66%.

Per questo Darias ha sostenuto che, anche perché la situazione spagnola è diversa, l’obiettivo sarà quello di continuare a vaccinare come si è fatto fino ad ora, cioè su base esclusivamente volontaria. Il ministro della salute ha riconosciuto l’alta consapevolezza pubblica e l’alta responsabilità degli spagnoli che non solo si avvicinano ai centri di vaccinazione per essere immunizzati, ma anche per proteggere gli altri. Lo scrive Agenzia Nova.

Condividi su:

2 thoughts on “Spagna, ministro della salute: “Fino a quando ci sarò io, non ci sarà alcun obbligo vaccinale”

  1. mi sa che arriveranno ordini dall’alto per farla fuori … politicamente ed eventualmente anche fisicamente. SI è capito con chi abbiamo a che fare.

Rispondi a Anonimo Annulla risposta

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.