Soumahoro si ‘sospende’ dal gruppo parlamentare ma non si dimette: stipendio garantito

Condividi su:

L’africano Soumahoro non si dimette dal Parlamento italiano. Si ‘autosospende’ dal gruppo che l’ha portato alla Camera da ripescato. La riunione tra Alleanza Verdi e Sinistra e Aboubakar Soumahoro si è appena conclusa con la scelta dell’ex sindacalista dei braccianti di autosospendersi da Avs. A riferirlo, in una nota congiunta, i vertici di Avs.

Abbiamo incontrato Aboubakar Soumahoro per discutere ed approfondire le vicende che da giorni sono al centro della cronaca. Lo abbiamo trovato sereno e determinato. Aboubakar Soumahoro ci ha esposto il suo punto di vista e ha annunciato l’intenzione di rispondere punto su punto e nel merito alle contestazioni giornalistiche ribadendo la sua assoluta estraneità alle vicende. Naturalmente sarà lui a farlo, nelle forme e nei tempi che riterrà più opportuni. Perché questo avvenga con la massima libertà Aboubakar Soumahoro ci ha comunicato la decisione di autosospendersi dal gruppo parlamentare di Alleanza Verdi Sinistra”, fanno sapere Angelo Bonelli, Nicola Fratoianni e Luana Zanella.

Mercoledì la suocera Marie Therese Mukamitsindo è stata indagata per malversazione dalla procura di Latina in relazione alla gestione di due cooperative che si occupano di immigrati in provincia di Latina. L’ipotesi di reato nel fascicolo è di malversazione. Soumahoro però non rinuncia ai 15mila euro al mese da deputato, nonostante gli scandali in cui è coinvolta tutta la sua famiglia. Lo riporta VIRGILIO.IT.

Condividi su:

13 thoughts on “Soumahoro si ‘sospende’ dal gruppo parlamentare ma non si dimette: stipendio garantito

  1. Soumahoro e negro ma non e mica scemo !
    Pensa che forse prendera anche la pensione da deputato !
    Gli scemi siamo noi anche se bianchi !

    1. Preferisci i disastrosi e Pericolosi fascisti guerrafondai uKraini ( ma bianchi of course…) , forse ?

  2. Beh il nero e di moda !
    E il PD si sa segue le tendenze !
    Eppoi come fai ad essere Pidiota, Sardina, LGBT, frocio e pirla se non importi un po di negri che ti sfondano ?

  3. mi sembra giusto. il parlamento è la rappresentazione della delinquenza italiana. legittimata dalla demenza della popolazione italiana. perchè non dovrebbe prendere i 15000 al mese anche lui? sarebbe razzismo

  4. Che significa, non si dimette? Deve dimetterlo il parlamento stesso. Dopo quel che ha fatto si prende pure fior di stipendio? Per fare cosa? E lo dico per tutti i parlamentari: chi e’ stato scoperto a commettere crimini, amministrativi o meno, deve essere espulso, punto e basta.

  5. Schifoso negrodemmerda, a calci in culo te ne devi andare da questo paese! vai torna in africa a mangiare le mosche!!

  6. Peccato, dovremmo tenerlo per tutta la legislatura, sarebbe stato opportuno apportare una clausola nell’atto di nomina in parlamento nel gruppo di elezione, che in caso di passaggio nel gruppo misto per comportamento non onorevole, lo stipendio venga pagato dal gruppo che lo ha sponsorizzato ed eletto… Almeno faranno più attenzione a chi eleggono !

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.