Sindaco di Imperia spegne i riscaldamenti in tutte le scuole: “Così Putin impara”

Condividi su:

Il sindaco di Imperia Claudio Scajola non ha autorizzato la proroga dell’accensione di riscaldamenti ad aprile, come ‘sanzione’ alla Russia contro l’invasione dell’Ucraina. “Ho letto e ascoltato le richieste che sono giunte da alcuni cittadini e dai genitori di qualche alunno per prorogare l’accensione del riscaldamento anche nel mese di aprile“, spiega Claudio Scajola, sindaco di Imperia.

“Non senza turbamento, comunico che non ritengo opportuno procedere in questa direzione. Appartengo a coloro che sospenderebbero l’acquisto di gas dalla Russia – precisa Scajola -, perché quei soldi sono utilizzati dal governo di Mosca per finanziare la guerra in corso. Per quanto è in nostro potere, cerchiamo almeno di limitarne l’uso il più possibile. Lo dico in maniera semplice e schietta, senza giri di parole, come sono abituato a fare: in Ucraina è in corso un massacro e davanti a questo non possiamo far finta di nulla – conclude -. Mettere un maglioncino, ad aprile e per qualche giorno, non penso che sia un così grande sacrificio. Diciamocelo con la sincerità che ci contraddistingue”. Lo scrive Euronews.

Condividi su:

22 thoughts on “Sindaco di Imperia spegne i riscaldamenti in tutte le scuole: “Così Putin impara”

  1. Scalogna, non è quello che non sapeva chi gli pagava gli appartamenti? Un vero delinquente…!

  2. Intanto gli ammerri-cani comprano il petrolio ural pesante altrimenti non hanno il diesel !
    l alternativa sarebbe il venezuelano , ma dovrebbero dare indietro l oro rubato !
    E noi fessi ad ascoltare il VILE AFFARISTA di draghi !

    1. Coglione ,,,, ma avete un po di “cervello” stupidì , per quello che state facendo ,, vi voglio vedere a dicembre 🙏🏻☠️

    1. Questo “gattomatto” lo trovo ovunque, sta conducendo una massiccia e capillare operazione di PROPAGANDA del proprio sito
      Questo non lo trovo bello e nemmeno onesto
      Nuccio… chi vuoi scimmiottare?!
      Il tuo “maestro” (della menzogna) scrisse che:”entro certi limiti” si può “ingannare” l’opinione pubblica…
      …il tuo gattomatto apparendo ovunque ha abbondantemente superato quei limiti
      ora sei il gattogrottesco probabilmente il gatto del regime.

      1. Gatto di regime? Gatti possono no essere irregimentati… e se tu hai pazienza di leggere mio blog potrai capire subito come ogni regime possa essermi alieno. Sei comunque un privilegiato poiché solitamente no rispondo a chi si firma con surrettizi pseudonimi.

  3. Con l’intelligenza che lo contraddistingue, mi ricorda quel marito che si taglio’ gli attributi per far dispetto alla moglie…

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.