Sinagra: “150 agenti per chiudere la torteria di Rosanna, ma i pusher abusivi non li toccano”

Condividi!

di prof. Augusto Sinagra – Accade che a Chivasso è stata sequestrata la nota ed eroica “Torteria”. Sono intervenuti circa 150 uomini (con relativi mezzi) in tenuta antisommossa (Polizia, Carabinieri e pare anche Guardia di Finanza). Mi domando se il Ministro dell’Interno (Santa Luciana protettrice degli scafisti), la locale Prefettura, la Questura, i Comandi Provinciali dei CC e GdF, oltre che la competente Procura della Repubblica, abbiano perso il pur minimo senso del ridicolo (a parte le illegittimità).

Mi domando come mai Autorità e personale di polizia non intervengono a disperdere gli abituali assembramenti di clandestini senza identità, che non mettono la mascherina ma indefessi spacciatori e stradacacanti. I casi sono due: o si attengono ad “ordini superiori”, o si cacano addosso per la paura. Meglio ridurre alla ragione una pericolosissima pasticciera. É più prudente.

A Fano invece accade che in una Scuola un ragazzo rifiuta di mettere la mascherina e si incatena simbolicamente al banco. Orrore! Viene chiamata la Polizia e il 118 e il giovane studente viene rinchiuso in TSO psichiatrico!!! Altra domanda: cosa aspettano i genitori a denunciare il docente, il preside, il Dirigente Scolastico regionale, il personale di polizia e sanitario intervenuto, oltre che il Sindaco (é lui che autorizza il TSO). Lo ripeto: o si reagisce subito tutti e in tutti i modi, o sarà veramente troppo tardi.

Condividi!

2 thoughts on “Sinagra: “150 agenti per chiudere la torteria di Rosanna, ma i pusher abusivi non li toccano”

  1. Fino a quando il popolo ha qualche cosa da perdere starà zitto, quando nn avranno più niente da perdere…
    Molti finiranno malissimo.

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: