Siena, 49enne muore il giorno dopo vaccino Moderna: aperta inchiesta

Condividi!

SIENA – Ad un’amica aveva mandato un messaggio vocale poco prima di vaccinarsi, giovedì 15 luglio a Montevarchi, in provincia di Arezzo dove vive la sua famiglia. Nel pomeriggio ne aveva inviato un altro, sempre alla stessa persona, dicendo che le avevano iniettato Moderna. Era la prima dose. Per questo motivo molti, quando ieri hanno saputo che Valentina Bencini, 49 anni compiuti il 14 giugno, bella e solare, era stata trovata senza vita nella sua casa di San Gusmè il giorno seguente la somministrazione, hanno pensato ad un possibile collegamento.

E proprio sulle cause del decesso sta indagando la procura. Si farà luce anche sull’eventuale correlazione fra la dose di Moderna iniettata giovedì scorso alla donna e appunto la sua morte. ll pm Valentina Magnini ha aperto un fascicolo, ovviamente senza indagati perché l’ipotesi principe è nella fase attuale quella di un decesso avvenuto per cause naturali.

Lunedì verrà affidato l’incarico per l’autopsia, che si svolgerà subito dopo, alle 14, al policlinico delle Scotte dove venerdì è stata portata la salma. Anche la famiglia, piegata dal dolore, affidandosi all’avvocato di fiducia Fabio Cappelletti ha nominato un proprio medico legale affinché sia presente agli accertamenti. Volti a svelare se il fatto che Valentina Bencini ha ricevuto la prima dose di Moderna è stato o meno solo una tragica coincidenza. Lo riporta quest’oggi La Nazione.

Condividi!

One thought on “Siena, 49enne muore il giorno dopo vaccino Moderna: aperta inchiesta

  1. Continuate a vaccinarvi Popolo servo, e idiota. Continuate ad ascoltare politici collusi con la Mafia.

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: