Siciliani contestano Speranza al grido di “assassino” (VIDEO)

Condividi su:

Scritte contro Roberto Speranza sono apparse ieri mattina all’ingresso di Villa Filippina. Sul muro accanto all’ingresso della villa è stato scritto con della vernice rossa «Speranza boia nazi» e alcuni simboli come la W, la doppia V che sta per rivendicazione dei diritti. Sull’episodio sta indagando la Digos. Saranno acquisite le immagini dei sistemi di videosorveglianza che ci sono in zona per risalire agli autori e anche la prefettura di Palermo sta seguendo gli sviluppi delle indagini. Il Comune ha già inviato gli operai della Reset per ripulire i muri dalle scritte.

Certo che senza la scorta che gli procura la Lamorgese, Speranza rischia ovunque vada di essere linciato. Infatti la folla appena lo ha visto gli ha urlato: “Vergognati assassino“.

Condividi su:

7 thoughts on “Siciliani contestano Speranza al grido di “assassino” (VIDEO)

  1. Se non la capisce con le buone , la capira quando lo prendera la folla !
    Questi si sentono dei protetti dalla polizia ma a volte la storia cambia e quando non sara piu protetto dalla mafia politico-giudiziaria , potra essere processato e condannato per il crimine di omicidio premeditato e di strage !

  2. La Digos dovrebbe indagare su Speranza, non su chi lo contesta.
    Credo che occorra abolire la Digos, ormai è un rischio grave per la democrazia.

  3. credo che noi cittadini dobbiamo costituire una task force per processare questi elementi. aprite questa finestra di overton voi che avete potere mediatico. parlatene

  4. Un volgare criminale assassino, un lurido pendaglio da forca protetto come sempre da istituzioni masso.mafiose

  5. Ministro della sanità di origini potentine che non ha una laurea in medicina e che non ha esperienze ospedaliere perché lo stato,il parlamento votano e mettono ministri che non hanno esperienza lavorativa nel ruolo che ricoprono.Questo signore è in politica nei banchi da onorevole e poi ministro da 10 anni ,quindi a 20 anni il suo lavoro era di politica.Quando si chiude la sua carriera politica come Ciriaco De Mita che a 96 anni ancora era in politica come sindaco di Nusco Avellino….Speranza tra qualche anno starà alla regione Basilicata e poi sindaco di potenza oppure un paese di origine……Vivono di questo sono persone che hanno capito come guadagnare con il bla bla bla e forse prendere in giro persone.

Rispondi a Giovanbattista Gallo Annulla risposta

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.