Senatore Italia Viva in Aula votava per i porti aperti e a casa ospitava i profughi

Condividi su:

Il parlamentare del Pd, passato adesso in Italia Viva, Mauro Maria Marino, alla quinta legislatura di fila, ha deciso anni fa di mettere a frutto le sue proprietà, tre case in una palazzina di sua proprietà a Chieri, in provincia di Torino, ospitando a spese dei contribuenti 18 richiedenti asilo. A riportare questa notizia il quotidiano locale lo Spiffero.

In Parlamento votava a favore dell’operazione Mare Nostrum e a casa affittava ai sedicenti profughi. Ed è stato solo uno dei tanti casi. E così i fondi del governo Pd finivano a un esponente politico che appoggiava il governo Pd. Un senatore che ha votato per ospitare i profughi, incassava i soldi grazie alla legge che lui stesso aveva votato. Non solo. Nell’affare c’era anche la cooperativa di partito, la cooperativa Trame di Carignano. Il sindaco, Claudio Martano, anche lui del Pd, definì le polemiche “stupide e infondate”: “E’ avvenuto tutto alla luce del sole, c’è stato un bando pubblico, i locali sono stati individuati attraverso le segnalazioni delle agenzie immobiliari”. Chi osa denunciare i loro affari (Fratelli d’Italia), è soltanto uno stupido.

Condividi su:

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.