Senatore: Green Pass è discriminazione razziale contro italiani, chiedetelo ai clandestini

Condividi!

“Il ’green pass’ sarà obbligatorio solo per gli italiani, o vogliamo ragionevolmente pensare che lo debba diventare anche per chi arriva clandestinamente dall’Africa?”. Così IRdC.

Sono le parole di Enrico Aimi, senatore di Forza Italia e capogruppo in commissione Affari Esteri. “Non è più sopportabile una politica del rigore ad intermittenza razziale: divieti, controlli e sanzioni per gli italiani, confini colabrodo e anarchia totale per i clandestini. Forza Italia ha responsabilità di governo e deve far sentire la propria voce. Non possiamo chiedere sacrifici e rinunce ai nostri connazionali e tollerare continui arrivi illegali, economicamente insopportabili e sovente pericolosi, sia per chi parte all’avventura, che per chi deve approntare un percorso di accoglienza oramai al collasso”.

Condividi!

One thought on “Senatore: Green Pass è discriminazione razziale contro italiani, chiedetelo ai clandestini

  1. Giusto senatore! Ma dovrebbe dirlo a quella poveretta della Gelmini, che se non sbaglio è del suo stesso partito.

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: