“Se fosse davvero sotto le bombe…”. Il dubbio della senatrice Granato su Zelensky

Condividi su:

Il dubbio della senatrice Granato su Zelensky: “Se fosse davvero sotto le bombe, non riuscirebbe nemmeno a collegarsi con l’Italia”. Dopodiché analizza la guerra in Ucraina: “Putin non vuole espandere il suo dominio oltre l’Ucraina. È inverosimile, mai avuto questo sentore. Volevo un collegamento anche con Putin, o tutti o nessuno, ma tanto loro hanno già deciso. I capi di Stato dell’Unione europea, telecomandati dagli Stati Uniti. Hanno deciso di farci partecipare al conflitto. Draghi, ieri, invece di parlare di pace ha rincarato la dose. È stato più duro di Zelensky. Vorrei capire perché a Putin è scattata la molla, vuole preservare la sicurezza russa. Mi piace tanto perché tutela l’integrità e la tradizione di quel mondo. E contrastare l’agenda globalista che vuole attuare il nuovo ordine mondiale deciso nelle segrete stanze per renderci schiavi”.

C’è un legame. Il modo in cui è stata affrontata la pandemia fa parte dell’agenda globalista. Il virus, i vaccini che non sono nemmeno molto efficaci. È questo il modus operandi dell’impero globale. Putin è un argine geopolitico. Mi risulta che i neonazisti che hanno commesso atrocità inenarrabili si trovino in Ucraina. Putin non è un dittatore, il suo è un modo diverso di governare. Draghi è un dittatore. Il governo Draghi ha cancellato tutti i diritti basilari. Putin non mi risulta abbia obbligato nessuno a vaccinarsi, una forma di rispetto che Draghi non ha avuto”. Lo riporta il Tempo.

Condividi su:

7 thoughts on ““Se fosse davvero sotto le bombe…”. Il dubbio della senatrice Granato su Zelensky

  1. Sicuramente e in polonia!
    Buonissima notizia da festeggiare e morta la troia Albright , quella che aveva detto che ammazzare mezzo milione di bambini iracheni era un prezzo giusto da pagare.!
    Mentre adesso gli stronzi di Draghi e peppiniello -bibitaro di maio si stracciano le vesti x 100 ukraini!
    Senza vergogna e senza pudore, abbiamo dei venduti alleati ai dittatori mondiali al governo.!
    Peppiniello sperate che non scoppi la guerra senno i primi sarete voi !!
    Stavolta il culo ce lo mettete voi , non crediate che vi lasciamo fare i froci con il nostro culo !
    Vi veniamo a prendere !!!

    1. MA QUANDO???? QUESTI VANNO ELIMINATI PRIMA CHE SCENDA SULL’ITALIA LA PAROLA “FINE”

  2. Ho sentito dire che si trova in Polonia, al sicuro. Del resto, anche il pugile nazi Klichko (sindaco di Kiev) e l’ex presidente Poroshenko hanno da lungi tempo abbandonato l’Ucraina, riparando chi in GB chi altrove, si vede che sanno di perdere la guerra. Che non e’ solo una guerra per la povera Ucraina, usata e sacrificata dai potri globalisti, ma e’ una guerra contro l’ordine mondiale finaziario che ci sta rendendo schiavi da decenni. La mossa di Putin che ieri ha dichiarato che, chi vuole il gas e il petrolio russi, ora dovra’ pagare in rubli, e’ una mossa geniale che sferra un colpo al cuore dl sistema. Per molto meno hanno aggredito l’Iraq e impiccato Saddam, che, come Gheddafi, chiamava il mondo musulmano a dismettere il dollaro come moneta di scambio e ad abbandonare l’attuale sistema finanziario imposto dalla FED americana. Per questo, ora lanciano a Puti il messaggio: ti faremo fuori come abbiamo fatto fuori loro. Ma la Russia non e’ l’Iraq o la Libia, stavolta hanno trovato pane per i loro denti. E’ anche nel nostro interesse – e parecchio! – che questo scontro titanico sia vinto dalla Russia.

  3. sSONO OSCURATA DAL GIUDEO DI FB PER AVER POSTO E TRADOTTO UN POS DEL N.Y.POST, IL QULE MI PREGAVA DI DIFFONDERE…IL VIDEO E’ RACCAPRICCIANTE!

  4. MA …QUESTA BESTIA DI SATANA E’ FUORI DI TESTA…CHE VUOL DICHIARARE GUERRA ALLA RUSSIA??? BEH! INSORGIAMO!

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.