Scrittrice sarda di 59 anni muore dopo la seconda dose Pfizer. Famiglia: “Vogliamo chiarezza”

Condividi!

Il caso della scrittrice sarda Giannetta Garau. Doppia dose Pfizer, poi un mese di problemi di salute e il decesso, lo scorso 23 luglio. Dopo la denuncia dei fratelli la Procura sequestra le cartelle del San Martino di Oristano, dove è stata ricoverata per 9 giorni: “Non puntiamo il dito contro nessuno ma solo sapere se e quanto può aver influito il vaccino: nostra sorella aveva patologie ma ci conviveva da decenni”. Così castedduonline.it.

È morta lo scorso 23 luglio in un letto dell’ospedale di San Gavino Monreale dopo circa un mese di sofferenze, Giannetta Garau. Scrittrice sarda molto conosciuta, 59 anni, il suo cuore ha cessato di battere diciotto giorni fa. Dopo poche ore, la sorella Marisa e il fratello Salvatore hanno formalizzato una denuncia ai carabinieri “perchè vogliamo vederci chiaro. Giannetta è morta dopo aver ricevuto le due dosi di vaccino Pfizer, non vogliamo accusare nessuno ma chiediamo, semplicemente, chiarezza”.

La procura, in seguito alla denuncia, ha sequestrato le cartelle cliniche del San Martino di Oristano. Al momento, doveroso ricordarlo, non esiste nessuna correlazione tra il decesso della Garau e il vaccino contro il Covid: la donna, da anni sofferente di diabete e artrite reumatoide, era una paziente fragile, cioè la categoria per la quale il siero è caldamente consigliato.

Condividi!

One thought on “Scrittrice sarda di 59 anni muore dopo la seconda dose Pfizer. Famiglia: “Vogliamo chiarezza”

  1. L’artrite reumatoide e’ una malattia autoimmune, come puo’ essere “caldaente consigliato” il vaccino in questo caso?

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: