Scrittore ungherese trovato morto in un locale di Roma: si era appena fatto la terza dose

Condividi su:

ROMA – Il corpo senza vita dello scrittore ungherese Gergely Homonnay, 46 anni, è stato trovato il primo gennaio in un bagno turco di un circolo di San Giovanni a Roma alle 12.30 circa, anche se la notizia è stata diffusa solo nella tarda serata di ieri. A trovarlo i dipendenti della struttura dove l’uomo ha presumibilmente trascorso la notte di Capodanno. Lo ha riportato MAG24.

I carabinieri della compagnia di piazza Dante indagano sulla morte, nel frattempo la salma è stata messa a disposizione dell’autorità giudiziaria per l’autopsia presso il Policlinico di Tor Vergata. Sentiti i responsabili del circolo e alcuni amici del 46enne. Acquisiti anche i tabulati delle sue utenze telefoniche e delle chat per ricostruire il giro di conoscenze dello scrittore. Per ora, nessuna ipotesi è esclusa.

Condividi su:

2 thoughts on “Scrittore ungherese trovato morto in un locale di Roma: si era appena fatto la terza dose

  1. Interessante,… se cercate oggi su Zerohedge, trovate che nello stato dell’INDIANA, il numero dei morti è aumentato del 40%… chi lo ha scritto era un assicuratore che evidentemente sa ciò che dice…

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.