Scattano in tutta Italia le proteste contro il Dpcm: “Io apro!” (VIDEO)

Condividi!

“Disobbedienza civile di massa in corso, siamo prossimi alle 100mila adesioni, meraviglioso! Da venerdì 15 (compreso), ristoratori apriranno in tutta Italia a pranzo e cena indipendentemente dalle decisioni del governo Conte. La pazienza è finita!”. È quanto riporta oggi Radio Savana sul suo profilo Twitter.

I ristoratori che dicono no alla chiusura dei locali per cena se non per consentire l’asporto e la consegna a domicilio si sono riuniti in una disobbedienza civile e riuniti sui social sotto l’hashtag #Ioapro. “Da venerdì 15 (compreso), 50mila (molti di più in realtà, ndr) ristoratori apriranno in tutta Italia a pranzo e cena in barba a qualsiasi Dpcm illegittimo. I ristoratori hanno deciso di alzare la testa e tornare a vivere”, le parole di un ristoratore di Modena che ha deciso di riaprire la sua attività anche a cena nonostante i divieti imposti dal Governo per contrastare la pandemia. Come lui, tanti altri professionisti della ristorazione hanno promesso battaglia, fissando al 15 gennaio la data in cui tutti insieme disobbediranno ma – come sottolineano nei post sui social – nel pieno rispetto delle regole (distanziamento, mascherine, gel). Lo riporta oggi il Gazzettino.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.