Sbarcano 32 migranti nel Salento di cui uno positivo al Covid-19: arrestato lo scafista

Condividi!

SANTA MARIA DI LEUCA (Lecce) – Non si fermano gli sbarchi di migranti sulle coste del Salento. Nella notte, infatti, un veliero che trasportava a bordo 26 uomini adulti e 6 minori è stato intercettato al largo di Santa Maria di Leuca e scortato fino al locale porto. I migranti, di nazionalità afghana, iraniana, siriana e bengalese, sono stati soccorsi e rifocillati dai volontari della Croce Rossa, che hanno fornito loro assistenza sanitaria, coperte e pasti caldi. Lo riporta il Corriere salentino.

I 32 migranti sono stati trasferiti presso il centro di prima accoglienza “Don Tonino Bello” di Otranto, dove verranno sottoposti alle procedure di identificazione ed ai test per verificare la positività al Covid-19. Uno di loro è già risultato positivo al virus ed attualmente è in isolamento negli ambienti del pronto soccorso dell’ospedale di Tricase. Tra i migranti, un 32enne iraniano, sorpreso alla condotta del natante, è stato tratto in arresto per il reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina da parte dei militari della Guardia di Finanza. Dall’inizio dell’anno sono 22 gli scafisti arrestati e 17 le imbarcazioni sequestrate dalla Guardia di Finanza in Puglia. 

Condividi!

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.