Salerno, 84enne muore a causa della variante indiana nonostante doppia vaccinazione

Condividi!

SALERNO – Prima vittima salernitana della variante indiana del Covid-19. Si tratta di un anziano di 84 anni, affetto da altre patologie, residente nel comune di Bracigliano e deceduto nei giorni scorsi. Aveva contratto la “variante Delta” ma non l’ha saputo poiché è morto prima che arrivasse la conferma del sequenziamento effettuato sul suo tampone dal personale dell’Istituto zooprofilattico sperimentale del Mezzogiorno di Portici, del “Tigem” di Pozzuoli e dell’azienda ospedaliera “dei Colli” di Napoli.

L’uomo era un ex dipendente comunale, malato da tempo, che aveva ricevuto anche entrambe le dosi di vaccino “Moderna”. A causa dell’aggravarsi delle sue condizioni di salute, era stato ricoverato all’azienda ospedaliera universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno dov’è stato sottoposto a vari tamponi, di cui l’ultimo risultato positivo. Poi il decesso, sopraggiunto prima di avere la conferma del contagio con la variante indiana. Così la Città in edicola.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.