Rotta balcanica, centinaia di migranti irregolari in Friuli: bloccano i treni

Condividi!

Oltre cento immigrati, la notte scorsa, sono stati individuati dopo essere entrati irregolarmente in Italia attraverso la rotta balcanica. Sono stati individuati quando erano già tra l’autostrada A23 e alcuni comuni della pedemontana della provincia di Udine, fra Carnia, Gemona, Buja e Osoppo. È quanto riporta quest’oggi l’agenzia di stampa ANSA.

La presenza delle centinaia di immigrati irregolari che si trovavano nei pressi della tratta ferroviaria Udine-Tarvisio, ha causato ritardi alla circolazione dei convogli. Sul posto sono intervenuti Polizia Stradale e Carabinieri. Tutti i richiedenti protezione internazionale sono stati trasferiti all’ex Caserma Cavarzerani di Udine, dove passeranno il tempo a carico dei contribuenti. Nuove segnalazioni sono pervenute alle forze dell’ordine anche in mattinata, con altri rintracci in alcune vie del capoluogo friulano.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.