Ronzulli senza ritegno: “Chi non si vaccina ed è contro il Green Pass è un malato di mente”

Condividi su:

La senatrice Ronzulli, la cui paga viene finanziata ormai da anni da tutti i contribuenti italiani (compresi quelli non vaccinati contro il Covid), questa volta ha superato tutti i limiti. Ecco cosa va scrivendo sui social: “Questa cartello sarà solo un brutto ricordo! Cinema, teatri e luoghi di cultura tornano con la capienza al 100%. Torna la libertà. Torna la VITA. E questo grazie al senso di responsabilità, ai vaccini e al green pass. Non certo grazie ai malati di mente NO VAX e NO GREEN PASS“. Solo perché uno non ha intenzione di rischiare la propria vita, deve essere considerato un disturbato mentale? Siamo arrivati veramente alla frutta. Si scusi.

Condividi su:

10 thoughts on “Ronzulli senza ritegno: “Chi non si vaccina ed è contro il Green Pass è un malato di mente”

  1. Poverina c’è da capirla, ha passato una vita a cambiare i pannoloni pieni di merda del suo padrone Berlusconi, è ovvio che è fuori come un balcone…!

  2. Liberiamoci di queste inutili badanti del berlusca, dopo le prossime elezioni questa tornerà a cambiare cateteri e pannoloni, perché nessuno l’avrà votata. Ciò che dice questa tizia vale meno di zero, inutile anche commentarlo, se passate vicino ad un pollaio le galline dicono cose molto più intelligenti.

  3. Chi ci rappresenta parla a nostro nome, viene pagato apposta per questo. Ma la colpa non è della Sig.ra Licia Ronzulli, è dei giornalisti. Hanno saputo che i sopravvissuti alle atrocità della Seconda Guerra Mondiale hanno scritto una lettera ad EMA ad agosto. Con la quale dicono che le somministrazioni dei vaccini violano il Codice di Norimberga.

    Chi ancora non pubblica articoli su quella lettera “è senza ritegno”.

    https://www.arezzoweb.it/2021/i-vaccini-anti-covid-19-violano-il-codice-di-norimberga-518094.html

  4. Adesso la Ronzulli si è anche scoperta psichiatra, nonostante non possieda alcuna laurea in medicina. Forse è il caso di chiedere ad un VERO psichiatra, come il prof. Meluzzi, se le affermazioni di questa tizia abbiano qualche fondamento. Credo che se ci fosse da trovare un malato di mente tra la Ronzulli e il prof. Meluzzi, il malato non sarebbe certo Meluzzi, quindi il cerchio si restringe…

  5. Malata di mente sei te, Renzulli.Non ti devi permettere di apostrofare cosi’ la metà degli italiani contrari al controllo digitale e biologico delle persone da parte dei poteri occulti della massoneria oligarchica che ci vuole tutti schiavi loro.Forza Italia già stava a un 5% ma speriamo in molti che sparisca dalla scena per sempre

  6. Sono quelle affermazioni da scuole medie offensive, nel mondo anglosassone lo chiamano playground humour. Come dire, “chi non picchia giggetto gli puzza il culo”, oppure “chi non gioca a calcio è un culattone” oppure ancora “chi l’ha data un vecchio per un lavoro è una puttana”.

Rispondi a nuccioviglietti Annulla risposta

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.