Roma, Enrico Malaguti muore nel sonno per un malore improvviso: era vaccinato

Condividi su:

ROMA – Enrico Malaguti è morto nella notte tra sabato e domenica. Un malore improvviso lo ha strappato all’affetto dei suoi familiari, dei suoi amici e del suo quartiere Torraccia. Gli abitanti hanno già avviato una raccolta fondi per acquistare un albero da piantumare in sua memoria, perché “è il nostro modo di averlo sempre con noi”. E a non vanificare il suo impegno in quartiere e in città ci penserà anche la moglie Alessandra: “È l’amore della mia vita e porteremo avanti ciò che lui con tanta passione e dedizione ha iniziato”. Lo riporta Roma Today.

Malaguti aveva 56 anni e viveva a Torraccia insieme alla sua famiglia. Apparteneva al gruppo Retake, era un attivista e aveva partecipato alle ultime elezioni amministrative correndo per il Campidoglio con il M5s. Chi lo ha conosciuto lo ricorda come uno sportivo, amante della bici e del kitesurfing. Tra i suoi impegni più recenti, aveva partecipato alla progettazione e alla realizzazione del Miglio d’arte. I suoi funerali si sono svolti stamane, alle 11.00 nella basilica di San Lorenzo fuori le mura. Alla famiglia di Enrico Malaguti le condoglianze della redazione di StopCensura

Condividi su:

6 thoughts on “Roma, Enrico Malaguti muore nel sonno per un malore improvviso: era vaccinato

  1. morte-dopo-vaccino-risposta-dal-ministero-nessun-risarcimento-perche-il-vaccino-non-e-obbligatorio, come avevo pensato e segnalato 6 mesi fa

      1. Credo che quando sarà chiaro che li hanno avvelenati, dello scudo non se ne faranno nulla… ovvero il detto dente per dente è sempre valido

    1. @Pippo

      —> NON direi che si tratta di un non pensante, ma di una persona che si è fidata di quello che dice la “politica”, avendo ascoltato la “scienza”.

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.