Rifiuta di votare la fiducia a Conte: blitz contro Cesa (Udc), indagato per concorso esterno

Condividi!

Cesa indagato: estraneo ai fatti, mi dimetto. Tra gli indagati nell’operazione contro la ‘ndrangheta, c’è anche il segretario dell’Udc Lorenzo Cesa. La sua abitazione a Roma è stata perquisita dal personale della Dia. Lo stesso segretario dell’Udc spiega di avere “ricevuto un avviso di garanzia su fatti risalenti al 2017”. Poi Cesa dice: “Mi ritengo totalmente estraneo, chiederò attraverso i miei legali di essere ascoltato quanto prima dalla Procura competente”. E “fiducioso nell’operato della magistratura”, annuncia le dimissioni da segretario nazionale Udc. La reazione di una giornalista del Corriere della Sera: “La magistratura fiancheggia il governo, e avvelena la democrazia. Lorenzo Cesa, segretario Udc, colpevole di non aver votato la fiducia al governo, è indagato per concorso esterno”. Lo riporta oggi Rai News.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.