Reggio Emilia, poliziotto esce di casa ma si accascia per terra: morto per malore a 48 anni

Condividi su:

REGGIO EMILIA – Fabio Chiesi, agente scelto della polizia locale dell’Unione Tresinaro Secchia, è morto nella notte, ucciso da un malore a soli 48 anni. E’ accaduto alle 5,30 di questa mattina. L’uomo, sposato con una collega della polizia locale e padre di tre figlie, è uscito di casa per prendere qualcosa in auto e si è accasciato. Lo ha riportato oggi il giornale locale www.reggionline.com.

La prima a dargli soccorso è stata la moglie. Poi in via della Repubblica, a Roteglia, sono arrivati i sanitari del 118. Ogni tentativo di salvargli la vita è stato vano. Sul posto per i rilievi di legge sono intervenuti i carabinieri, presto raggiunti dai colleghi di Fabio Chiesi. ”Il pensiero in questo momento va alla famiglia, alla moglie e alle tre figlie – dice commosso il comandante della polizia locale dell’Unione, Italo Rovati – Un duro colpo per tutti. Ci lascia una persona capace, un amico, un operatore molto qualificato”.

Condividi su:

4 thoughts on “Reggio Emilia, poliziotto esce di casa ma si accascia per terra: morto per malore a 48 anni

  1. Sicuramente vaccinato !
    Controllore dei vaccinati !
    Controllore dei greenpass e multatore di persone oneste ma non inquadrate!
    Insomma un Kapo del sistema!
    Uno di meno e speriamo che lo seguano in molti !!!

  2. A quando la 4 arta dose a tutti questi strumenti del potere , incapaci di rifiutare operazioni criminali a danno del popolo che gli paga anche lo stipendio ?
    Speriamo presto e che sia piu carica e piu mortale , cosi da sfoltire questa casta di rompicoglioni !
    Un grosso augurio di trapasso da vaccino covid , in special modo agli stacanovisti del tele laser e dei multanova !!
    Con tutto il cuore !
    Auguroni !!!

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.