Reggio Calabria, malore alle Poste: donna si accascia a terra e muore, inutili i soccorsi

Condividi su:

REGGIO CALABRIA – Tragedia ieri mattina all’ufficio postale di Palmi, in provincia di Reggio Calabria. Una donna ha accusato un improvviso malore ed è morta mentre era in fila: si è accasciata di fronte alle altre persone presenti, era in procinto di accedere allo sportello operazioni. Allertato immediatamente il 118, ma le cure dei soccorritori si sono rivelate purtroppo inutili. Lo ha riportato www.strettoweb.com.

Giunti sul posto anche i parenti della vittima, con scene di straziante disperazione che hanno scosso la routine di tutti i presenti che si trovavano alle Poste per incombenze quotidiane ed hanno assistito ad un dramma così grave. L’ennesimo malore improvviso.

Condividi su:

4 thoughts on “Reggio Calabria, malore alle Poste: donna si accascia a terra e muore, inutili i soccorsi

  1. Ai vaccinati riesce difficile ammettere la correlazione sarebbe come dirgli che presto toccherà anche a loro, non lo accetteranno mai, è una questione d’istinto di conservazione.

    1. Certo, mettono la testa sotto….la sabbia, NON si può più parlare con loro.

      Ma se hanno ancora l’istinto di CONSERVAZIONE (anche se hanno perso quello di CONVERSAZIONE) dovrebbero capire che NON devono fare più altre “punturine”.

      Invece, quelli che conosco io mi dicono che loro faranno tutte quelle che dovranno fare. Aggiungendo, che loro lo fanno per il bene collettivo. COME A DIRE, TU SEI CONTRO IL BENE COLLETTIVO.

      Non riesco a far capire loro che proprio perché mi preoccupo per il bene collettivo sto lottando contro i “vaccini”. TUTTO INUTILE.

  2. Che differenza c’è tra una persona e un pacco se entrambi devono essere quaccodati per usufruire dei servizi postali?

Rispondi a salvo Annulla risposta

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.