Rapina finita male a Milano: sgozzato un 65enne da due nordafricani

Condividi!

Sgozzato a Milano, rapina finita male. Un uomo di 65 anni di Benevento è stato ucciso per strada a Milano, in zona Stazione Centrale, per tentata rapina. L’uomo è stato trovato agonizzante per terra con un profondo taglio alla gola. A fianco al corpo un coltello. Alcune persone avrebbero visto gli autori dell’aggressione. Le indagini sono condotte dai carabinieri che confermano: la principale pista è quella della rapina finita male, ma non vengono tralasciate altre ipotesi. Si visionano le telecamere di zona. Due persone sarebbero state viste fuggire, forse due africani.

Milano, 19 dicembre 2020 – Aggressione mortale alle 18 in via Macchi angolo Scarlatti, a due passi dalla Stazione Centrale. Stando alle prime informazioni raccolte dal Giorno, un uomo di 65 anni, Stefano Ansaldi, è stato ucciso con una coltellata alla gola nel corso di una rapina in strada. Gli autori del raid letale sarebbero due uomini sui 30-35 anni, descritti come nordafricani. La vittima era un ginecologo originario di Benevento ma residente a Napoli. Sul posto è intervenuto il personale del 118 con un’automedica e un’ambulanza, ma per il 65enne non c’era più nulla da fare. Del caso si stanno occupando i carabinieri del Radiomobile e del Nucleo investigativo, che stanno dando la caccia ai due assassini in fuga. Sul posto anche la Scientifica, che sta svolgendo tutti i rilievi. Si stanno controllando anche le telecamere della zona. Lo ha riportato ieri sera il Giorno.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.