Ragazzina di 15 anni muore cinque giorni dopo la prima dose Pfizer: encefalite ed aneurisma cerebrale

Condividi su:

MESSICO – Alla fine di febbraio Ashley Carbajal García ha festeggiato il suo quindicesimo compleanno, con una festa che i suoi genitori le hanno organizzato in grande stile e dove ha ballato, cantato, suonato il pianoforte e si è divertita con la sua famiglia e i suoi amici. Ashley era sanissima ma pochi giorni fa è morta, colpita da encefalite e da aneurisma cerebrale poco dopo la prima dose del vaccino covid Pfizer.

Il giorno dopo aver ricevuto il vaccino, si è svegliata con un leggero mal di testa e sua madre le ha somministrato il paracetamolo, un farmaco che è consigliato per questi casi. Dopo aver preso il paracetamolo, Ashley ha iniziato a vomitare e ad avere convulsioni, così è stata portata al pronto soccorso e lì è rimasta per quattro ore, in attesa, data la gravità del caso, di un’ambulanza per il trasferimento in ospedale. Due giorni dopo il suo ricovero Ashley è stata dichiarata cerebralmente morta. Le è stato diagnosticato un ictus e i medici hanno riferito alla famiglia che non potevano più fare niente poiché aveva un’encefalite unita ad un aneurisma cerebrale.

Condividi su:

5 thoughts on “Ragazzina di 15 anni muore cinque giorni dopo la prima dose Pfizer: encefalite ed aneurisma cerebrale

  1. È tristissimo il fatto che molti non si sveglieranno che quando sarà troppo tardi, come dopo la tragedia che ha colpito questa famiglia messicana…

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.