Ragazzina di 13 anni finisce in ospedale per miocardite: è morta per sopraggiunto malore

Condividi su:

PRATO — Un malore fatale a 13 anni mentre era sola in casa: se n’è andata così una giovanissima ragazza di Vaiano, nel pomeriggio di oggi. E’ stata un’amica della ragazzina a far partire l’allarme e subito si sono messi in moto i soccorsi del 118 con la Pubblica Assistenza e i carabinieri che sono arrivati a casa della ragazzina. Nel frattempo è stato allertato l’elisoccorso regionale Pegaso, atterrato al campo sportivo dove c’era anche un’ambulanza della Misericordia di Vaiano.

I tentativi di rianimazione e la corsa in ospedale non sono purtroppo serviti: non ha mai ripreso conoscenza. Secondo quanto riferito, la bambina era in cura all’ospedale Meyer dove di recente le avevano diagnosticato una miocarditeQui la fonte.

Condividi su:

5 thoughts on “Ragazzina di 13 anni finisce in ospedale per miocardite: è morta per sopraggiunto malore

  1. E ora di metterli tutti , dico tutti in galera !!!
    Iniziando da Conte, salvini e i politici che dopo il viaggio nel 2019 all ONU , hanno avvallato la pandemia e le vaccinazioni.
    Il papa va giudicato e cosi gran parte del clero !
    Per Draghi e Speranza proporrei l impalazione , come gli antichi romani a futura memoria !
    I virologhi collusi licenziati e obbligati a rifondere i pazienti e le somme prese.
    Arrestare i CEO delle maggiori aziende farmaceutiche implicate .
    Sequestrare le azioni di dette aziende e chiuderle !
    E tutti i parenti che hanno fatto cacchinare i figli minori + i vaccinatori di minori ,vanno processati per omicidio !

    1. Speriamo che il VIRUS della responsabilità CIVILE e PENALE che sta colpendo i medici “vaccinatori” del Canton Ticino possa presto diffondersi anche da noi.

      —————> “In TICINO, Svizzera, l’Ufficio del Medico Cantonale obbliga il medico prescrittore a prendersi tutte le responsabilità civili e penali, inerenti la vaccinazione, NON avendo dati sull’efficacia e sicurezza. Non avere dati su efficacia e sicurezza vuol dire iniettare VELENO nel deltoide.

      Insomma, per la quarta dose ora la responsabilità civile e penale passa al medico che la prescrive che deve consegnare un documento al vaccinando.

      Mentre il presidente dei direttori cantonali della sanità chiede a Berna di autorizzarla, in Ticino arrivano il certificato e il consenso informato: “Non abbiamo dati sull’efficacia e sulla sicurezza di un simile schema vaccinale”.

      In sintesi, il messaggio pare chiaro ed è senza dubbio un CAMBIAMENTO DI PARADIGMA nella politica sanitaria: se il medico prescrive il secondo booster se ne ASSUME la responsabilità, con tutti gli annessi e connessi.”

      https://www.miglioverde.eu/vaccino-quarta-dose-contro-il-covid-in-svizzera-scaricata-la-responsabilita-sui-medici/

  2. Non sono una covidiota ma sarà stata cacchinata? Purtroppo non è dato saperlo. Che tristezza. Purtroppo questi vaccini sperimentali covid-19 che utilizzano la tecnologia mRNA possono rivelarsi pericolosi, incerti e dagli esiti fatali, e non sono nemmeno noti gli effetti collaterali a breve, medio e lungo termine. La scienza anche in passato fece degli errori clamorosi, ricordiamoci anche per l’AIDS, ecc… Una volta lessi di un ragazzo al quale prescrissero un medicinale, un farmaco nuovo, ebbene, il suo amico lo prese e divenne un vegetale. Ci sono stati dei danni anche con i vaccini collaudati ma molti meno di quelli per il covid. Tornando all’articolo, povera ragazzina innocente comunque. Sono terribilmente in ansia e affranta. Immaginate vedere i manifesti funebri con i volti di questi ragazzini… Un colpo al cuore. Rabbrividisco al solo pensiero. A confronto mi sento così fortunata per questo, per non essermi fatta fare il lavaggio del cervello… Facile con i covidioti dato che ne sono da sempre sprovvisti. Quasi quasi potrei giustificare i bambini, mi ricordo la ragazzina straniera, sorella di un cantante, ora non ricordo se fosse americana, mostrò la foto del cacchino scrivendo: “finalmente ho il mio cacchino. Mi sento così protetta. Farò anche la seconda dose”. E tutti gli adulti nei commenti le scrivevano: “Brava. Hai fatto bene. Così si fa”. E poi il tragico epilogo: ebbe un tumore al cervello. Nessuno capì e riuscì a connettere le due cose. Ma bensì si pensò ad una tragica fatalità. Una bimba sana con un tumore al cervello. Purtroppo il cosiddetto vaccino si può accumulare anche lì, nelle ovaie, ecc… Ma per gli adulti invece non ci sono proprio scusanti, a parte secondo me il lavoro, zero pietà per i covidioti minus habens cattivi e inaciditi che si sono bevuti il cervello. Se avessi un lavoro piuttosto andrei a vivere sotto un ponte o tornerei da mia madre ma non ce l’ho e quindi il problema non si pone. Ricordiamoci che il governo dei peggiori vuole il nostro bene ma non mi ha nemmeno mai dato un lavoro. Ma poi che te ne frega del lavoro, ne puoi trovare un altro, in Italia non è come in Sardegna che tra un po’ toccherà chiedere l’elemosina. Di vita ne abbiamo soltanto una e non puoi tornare indietro. In Italia una donna di 49 anni, tale Concetta, si fece dosare per lavoro, (io lo chiamo ricatto, e tutto per un greencazz discriminatorio), ma poi stette male e morì. Ovviamente non direbbero mai che la causa del decesso possa essere stato causato da un effetto avverso correlabile al vaccino, altrimenti non guadagnerebbero più nulla e non potrebbero più tenere sotto controllo la popolazione e difatti nessuno lo disse. Ma la madre chiede ancora giustizia, come per la povera Giulia Lucenti e non soltanto per lei… Povera madre. Anzi, povere madri e padri… Che dispiacere. Ricordo la ragazza di 24 anni morta dopo il vaccino sperimentale Moderna… Ragazzi, mentre sto scrivendo ho i brividi e da me fa veramente caldissimo. Che rabbia. Un’altra volta invece una donna sarda davvero giovanissima e con più dosi in vena ebbe un infarto e le dissero che sarà stato lo stress per il lavoro ma fa un lavoro sedentario e per nulla stancante… Svegliatevi covidioti, prima che sia troppo tardi, lo dico per VOI, abbandoniamo l’idea che il governo lo faccia per il nostro bene, perché non è così, l’èlite per il loro bene ci ucciderebbe senza se e senza ma. Sì, ho letto anche il libro di Davos, so tutto. Comunque per quanto concerne i ragazzini i genitori scellerati sono inqualificabili e complici di questo scempio…

  3. Genitori di merda, vaccinare ragazzini per una ca**o di influenza che ai bambini non fa un accidente! Se questa cosa ai giovani fosse accaduta anni fa avrei pensato ad altri fattori e concause di morte, tra cui i richiami vaccinali ovviamente, ma ora come ora l’unica spiegazione è il vaccino, punto! O trasfusioni da vaccinati, e nel caso dei neonati e infanti l’essere nati dopo che la madre si è fatta le dosi o tramite il latte materno. Ma attendo curiosa le sfavillanti spiegazioni di cialtroni patentati pseudo virologi da condominio e salotto TV, su stupitemi avanti!

  4. Io sono mesi e mesi che giornalmente seguo sti morti, a me me pare che stia peggiorando il quadro, un minorenne a giorno se ne va, poi altri di malori assurdi per quelle eta’ anche sotto i 50, mio fratello ha studiato medicina, queste cause di morte sono consone per eta’ sopra i 70, ma di piu’ oltre gli 80 anni, strage enorme e nessuno parla, capisce o interviene, mai vista cosa piu’ assurda in tutta la mia esistenza.

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.