Quartu, 50enne morta in casa 2 giorni dopo il siero: aperta inchiesta per omicidio colposo

Condividi!

Si chiamava Alessandra Picci, aveva 50 anni, viveva da sola in via Gorizia: è morta alla vigilia di Ferragosto per cause che ora sarà la Procura ad accertare, perché sulla fine della donna è stata aperta un’inchiesta per omicidio colposo dopo l’arrivo al terzo piano del Palazzo di giustizia di Cagliari di un esposto da parte del fratello della vittima. Il pubblico ministero Enrico Lussu, magistrato di turno, affiderà a un medico legale l’incarico di eseguire l’autopsia, passo inevitabile tenuto conto di quanto segnalato nella denuncia.

Nel documento preparato e consegnato agli inquirenti dall’avvocato Tiziano Tatti si sottolinea l’assoluta assenza di patologie conosciute nella 50enne e ha chiesto alle forze dell’ordine di verificare il perché, allora, in mancanza di precedenti avvisaglie su possibili problemi di salute la donna sia stata trovata priva di vita all’improvviso nella sua abitazione sabato scorso. Nell’esposto è spiegato anche che Picci appena due giorni prima, quindi il 12 agosto, era stata vaccinata, elemento che deve essere preso in considerazione dagli investigatori.

La scoperta della disgrazia risale alla mattina del 15, domenica. Il fratello dal giorno precedente non riusciva a mettersi in contatto con la sorella, così ha chiesto a un vicino della 50enne la cortesia di andare a controllare. Anche in quel caso, però, nessuna risposta. Così sono stati chiamati i Carabinieri, che hanno trovato la donna priva di vita. Ora il pm ha incaricato i militari della Compagnia di svolgere i necessari accertamenti per capire quale tipo di vaccino sia stato fornito alla vittima, mentre l’esame necroscopico potrà dare una risposta anche al secondo quesito formulato dai familiari.

Condividi!

One thought on “Quartu, 50enne morta in casa 2 giorni dopo il siero: aperta inchiesta per omicidio colposo

  1. Meeting Cl, Mattarella: «La pandemia ci ha insegnato che la responsabilità comincia da noi. Vaccinarsi è un dovere, uno strumento efficace”» ——> https://www.lastampa.it/politica/2021/08/20/news/meeting-cl-mattarella-con-il-virus-ci-siamo-scoperti-piu-fragili-di-quanto-pensassimo-e-abbiamo-scoperto-l-importanza-dell-aiuto-degli-altri-1.40617094 ——-> Se poi si muore, poco importa, è un banale dettaglio. ——> Il “dovere” prima di tutto!

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: