Puzzer contro i paladini del Sì Green Pass: “Fossi in loro starei attento a dire queste cose”

Condividi su:

Mentre le proteste anti green pass procedono, e si allargano anche nel resto d’Italia, Stefano Puzzer mette i puntini sulle “i”. Il leader delle proteste di Trieste, ex sindacalista del Clpt dei portuali, non ci sta a sentir disegnare il “Coordinamento 15 ottobre” come un movimento politico. Ospite di Lucia Annunziata su Rai3, il portuale ha spiegato che la rivolta contro l’obbligo di lasciapassare verde per lavorare è nata in modo “spontaneo” (senza alcuna matrice partitica) e finirà solo “nel momento in cui le nostre richieste verranno accettate e messe in campo”.

Ma il punto più importante toccato dal sindacalista è un altro. Da più parti infatti sui no green pass triestini sono piovute reprimende con l’accusa di volere “più diritti che doveri”. A tutti questi, Puzzer ha fatto notare che “noi lavoratori portuali” e come loro tanti altri cittadini italiani, “durante la pandemia siamo andati a lavorare”, anche in pieno lockdown. E spesso in condizioni tutt’altro che favorevoli: “In porto abbiamo avuto poche mascherine e nessun ambiente o macchinario sanificati. Abbiamo fatto sempre il nostro lavoro e anche di più”. Quindi “starei attendo a dire certe cose”. “Il governo e i politici non si rendono conto della realtà. Io non voglio fare politica, voglio solo che i miei diritti vengano rispettati. Ero un facchino, sono un facchino e domani voglio tornare a fare il facchino”.

Condividi su:

5 thoughts on “Puzzer contro i paladini del Sì Green Pass: “Fossi in loro starei attento a dire queste cose”

  1. Quanta dignità. Merita di essere fatto Cavaliere al Merito del Lavoro.

    Invece, il Presidente della Repubblica dice che: – “Possiamo avere fiducia in noi stessi, abbiamo affrontato una prova durissima. Non possono prevalere i pochi che voglio imporre le loro teorie antiscientifiche”.

    Sergio, scusa, NON sei un medico: non ti sei ancora accorto che ti scrivono discorsi pericolosi?

    —> NON TI DOCUMENTI PER SAPERE SE DAVVERO I “POCHI” VOGLIONO IMPORRE TEORIE ANTISCIENTIFICHE?

  2. Abbiamo perso! Mi spiace per Puzzer, mi spiace per tutti i (pochi) sostenitori del nogreenpass, ma abbiamo perso!

    1. @Bruno MA DA CHE COSA LO CAPIRESTI? NON TI PREOCCUPARE, IL DIAVOLO CUSTODE NON VINCE.

      Questa volta è ancora l’Europa che ce lo dice, è l’Europa che ce lo chiede. E il Professor Draghi non può che sottostare alla legge comunitaria, che è superiore alla legge italiana. LUI SOSTIENE L’EUROPA, GIUSTO?

      COSTI QUEL COSTI, CARO BRUNO, ci pensa l’Onorevole Sergio Berlato. WIT – WHATEVER IT TAKES

      https://www.byoblu.com/2021/10/25/green-pass-leuroparlamentare-berlato-interroga-la-ue-e-chiede-linfrazione-per-litalia/

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.