Prof. Sinagra: “Minacce e misure liberticide per un vaccino che non immunizza. Cose inaudite”

Condividi!

di prof. Augusto Sinagra – Ormai è chiaro che i c.d. vaccini tali non sono: non immunizzano e il soggetto rimane contagiante e contagiabile. I “vaccini” provocano le “varianti”, utilissime per il governo al quale non importa un ciufolo se a causa di questi sieri genici sperimentali la gente muore, e lo dice anche l’AIFA. A ottobre (e perché aspettare ancora tre mesi?) l’EMA ufficializzerà le terapie conducenti a guarigione, conosciute e praticate da tempo con successo da medici onesti, non assassini. A quel punto dovrà cessare ogni ”vaccinazione” per effetto del Regolamento europeo n. 507 del 2006.

Il Generale Pennuto e mostrinato sarà sicuramente nominato Capo di Stato Maggiore Generale della Difesa (al posto di quel tale Ezio Vecciarelli che diceva che non è compito dei militari difendere i confini; forse il loro compito è la danza classica!) dopo i servizi resi al governo come indomito “vaccinatore” e trasportatore di bare. Non si era mai vista prima la pretesa di “vaccinare” senza dare agli interessati alcuna spiegazione ai fini del “consenso informato”. Anzi, si pretende che il malcapitato firmi una esenzione da ogni responsabilità a beneficio della struttura sanitaria, del medico, dello Stato e delle Case farmaceutiche. Cose inaudite! 

Ora arriva lo strampalato e lugubre Decreto legge partorito dalla fervida mente del ratto e della faina, rispetto al quale il Capo dello Stato avrebbe rilevato molte criticità ma lo ha firmato lo stesso, riservandosi di valutare la legge di conversione che non modificherà niente del testo, così come lui non farà niente. Posto che mai è avvenuto nella storia della medicina che per promuovere un vaccino si fosse fatto ricorso a incentivi, premi e cotillon, o a minacce e misure liberticide, nonostante la accertata pericolosità di questi prodotti medicinali non “testati”, che provocano invalidità e morte, qualcuno pensa che questa accelerata “vaccinatoria” sia voluta per esaurire le scorte prima di ottobre e per non dispiacere i vari Bill Gates. Può essere, ma se a questo si aggiunge la criminale politica di ingresso in Italia per chiunque lo voglia, e senza alcun controllo, è ragionevole pensare che lo scopo sia un altro: la realizzazione di un delinquenziale progetto che ricorda la “Spectre” dei film di Jame Bond. Chi non capisce è cretino. Chi capisce e tace è complice.

Condividi!

3 thoughts on “Prof. Sinagra: “Minacce e misure liberticide per un vaccino che non immunizza. Cose inaudite”

  1. Che il covid fosse il trampolino di lancio per una nuova dittatura lo pensavano in molti gia’ l’anno scorso. Del resto, non lo dicono forse gli stessi piani altissimi a Davos et similia? Great Reset, Nuovo Ordine Mondiale, Quarta Rivoluzione Industriale…. Altro che complottismo… Ma secondo me crollera’ tutto per impraticabilita’.

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: