Prodi: “Bisogna vaccinare il mondo intero se no è un disastro”

Condividi su:

Se sulla disponibilità dei vaccini anti coronavirus nel mondo “non cambia la musica”, allora sarà “un vero disastro”. Parola di Romano Prodi, intervenuto oggi all’incontro su “Democrazia e futuro dell’Europa: lo stato delle cose”, organizzato dalla scuola di formazione per “Architetti della Politica” PoliMiNa (“Politica Milano-Napoli”).

“Il problema – ha spiegato l’ex premier – è avere una disponibilità del vaccino che deve essere enorme. Se noi non vacciniamo tutto il mondo, il virus ritorna indietro. Siccome siamo 7 miliardi da vaccinare, se non almeno 5 o 6, abbiamo bisogno di 10 miliardi di vaccino: quest’anno ne produrremo 2. Se non cambia la musica è un vero disastro”.

Rimprovero la Commissione europea: per problemi di questo genere bisognava picchiare i pugni sul tavolo e dire ‘signori qui non c’è proprietà intellettuale che tenga, tutti hanno il diritto di utilizzare la ricerca altrui’”, ha rimarcato Prodi. https://www.adnkronos.com

Condividi su:

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.