Prete contro vaccini: “Porcheria fatta con gli aborti”. Sindaco chiede la sua rimozione

Condividi!

Il giudizio negativo è stato espresso dal pulpito della chiesa di Paduli dove il sostituto del parroco di Sant’Arcangelo Trimonte, don Francesco, non ha risparmiato ai fedeli il suo scetticismo sul farmaco che porterebbe all’immunizzazione della popolazione. Come si legge su Affari Italiani, don Francesco non ha avuto peli sulla lingua e rivolgendosi ai fedeli ha iniziato ad accusare governi e scenziati: “Voi pensate che chi sta inventando i vaccini lo fa per il vostro bene e credete ancora di più che, dopo aver iniettato quel poco di porcheria, fatta anche con gli aborti, non potete più morire. Eppure, ed è realtà, è sui giornali, un uomo, nonostante il vaccino il giorno prima, è morto di infarto. Pensava che si era salvato, il giorno dopo lo hanno messo nella bara”.

La comunità sarebbe “rimasta scossa” dalle parole del prete e il sindaco della città, Domenico Vessichelli, ha definito “avventato” il suo discorso, sottolineando come “il vaccino è l’unica strada per la salvezza. Ci tengo solo a dire che non voglio che Paduli venga strumentalizzata da una persona che ha parlato a titolo puramente personale e che non rappresenta la nostra comunità”.

Condividi!

One thought on “Prete contro vaccini: “Porcheria fatta con gli aborti”. Sindaco chiede la sua rimozione

  1. Come sempre… La verità nn si può dire… Basta però, che la capiscano tutti.. Ugualmente..

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: