Preside: “Non ho il Green Pass e non ho intenzione di chiederlo né ai docenti e né agli studenti”

Condividi su:

di avv. prof. Augusto Sinagra – La Prof.ssa Milena Brandoni è la Preside dell’Istituto “Corridoni Campana” di Osimo (Ascoli Piceno) con più di mille studenti. La Prof.ssa Milena Brandoni ha dichiarato che non ha il lasciapassare verde e che non lo chiederà a nessuno dei Docenti e studenti del suo Istituto.

La Prof.ssa Milena Brandoni non ha con questo manifestato un proprio e mero convincimento personale ma, con la posizione assunta, ha interpretato e testimoniato la realtà: l’impressionante, crescente numero di morti o gravemente invalidati a seguito del siero miracoloso e come la relativa imposizione non solo viola proprio il secondo comma dell’art. 32 della Costituzione, ma costituisce un volgare ricatto da parte di un governo e poi, come certamente sarà, da parte di un Parlamento totalmente delegittimati ai limiti del generale sputtanamento.

La Prof.ssa Milena Brandoni ha dato la migliore risposta a Mattarella Dott. Sergio e all’apostata del Vaticano ormai sceso a livello di un piazzista di medicinali nonostante gli effetti mortali che essi provocano. Dobbiamo far giungere alla Prof.ssa Milena Brandoni un mare di messaggi di solidarietà. Guai a lasciarla sola. Faccio appello a tutti i miei Colleghi Avvocati di comunicarle ognuno il proprio impegno, ove occorra, a difenderla gratuitamente.

Ancora una volta si dimostra che sono le donne ad avere coraggio e ad assolvere compiutamente ai doveri civili (naturalmente con le debite eccezioni). Qualunque illegittima sanzione dovesse essere adottata nei confronti della Preside Brandoni (e mi rivolgo innanzi tutto al fortunoso Ministro Bianchi) sarà la riprova della strumentalità del ricatto e dei suoi criminosi scopi, poiché ormai è clinicamente accertato come i prodotti genici in questione non sono solamente insicuri ma, viceversa, sicuramente pericolosi. E se non sono pericolosi, sono certamente inutili poiché chi ha assunto la pozione magica rimane contagiante e contagiabile.

Condividi su:

107 thoughts on “Preside: “Non ho il Green Pass e non ho intenzione di chiederlo né ai docenti e né agli studenti”

  1. Una goccia nell’oceano dei dirigenti scolastici ma almeno c’è e ha il coraggio di esporsi, brava
    👋👋👋

      1. Brava, coraggiosa e integra. Proporla a fare ministro istruzione sarebbe un insulto.

      2. Brava, bravissima e coscenziosavla preside, mi auguro venga appoggiata da tanti, perché da tutti ho già visto

      3. E già perché ha un pensiero che esprime e porta avanti con lealtà perché ragiona di suo ed è intelligente… quindi era meglio che …,ma anche se fosse nel torto ,evviva che dica la sua certamente il suo di lei è un insegnamento di democrazia mentre altri vogliono de celebrare le menti alla faccia del fascismo

      4. A te il cervello serve solo per rispondere agli stimoli della fame e della sete!! Taci che è meglio!!!!!!

    1. Bravissima professoressa! Spero che altri suoi colleghi la appoggino e seguano il suo esempio.

      1. Sono perfettamente d’accordo con lei professoressa. Nessuno dovrebbe essere costretto a iniettarsi in corpo qualcosa pena la perdita di un lavoro….specie se si tratta di un vaccino che limita i danni più gravi del Covid ma può provocare in alcuni casi morte certa è che comunque non rende immuni o non contagiosi.
        Ma questi principi sebbene siano anche nella nostra Costituzione vengono cancellati dal nuovo pensiero unico . Ci impongono un green pass come di faceva con la tessera durante il fascio di uramente più facile che predisporre misure preventive nelle scuole che di fatto non hanno cambiato nulla nella loro struttura per favorire il distanziamento.

      1. Grande preside gli altri sono tutti venduti! Maledetto dio denaro! Ma i cretini siamo noi che abbaiamo senza mordere!

  2. 21 agosto 2021 ANCONA (di Lorenzo Sconocchini) – C’è aria di fronda tra i presidi anconetani sull’obbligo di controllare che tutti i docenti e il personale Ata del proprio istituto siano dotati di Green pass e dunque non rischino (o lo facciano al minimo) di veicolare il virus in classe. A tre settimane dalla ripresa della scuola non sono ancora chiare le incombenze dei dirigenti scolastici sul filtro dei certificati verdi, anche se per ora l’indicazione del Miur ai presidi è stata quella di scaricare intanto sullo smartphone la app che consente di controllare il codice del Green pass.

  3. continua …. Ma se molti presidi della nostra provincia sono soprattutto disorientati, e chiedono soprattutto chiarezza in tempo utile per organizzarsi, ce ne sono alcuni che non sembrano proprio intenzionati a svolgere un ruolo di controllore sul personale scolastico. E si stanno organizzando per cercare di resistere nel caso in cui, quando il Governo indicherà nel prossimo decreto i protocolli del rientro in classe, davvero toccasse a loro l’incombenza di vigilare sulle certificazioni verdi che si ottengono per vaccinazione, guarigione dal Covid o con un tampone negativo valido 48 ore. … .continua

      1. A CHI SCRIVE DI RESISTERE A CASA NOSTRA, NON A SCUOLA, SEGNALO IL SEGUENTE POST DI CIRCA UN MESE FA.

        —-> “O così, o ci levano le nostre libertà personali. Chi non si vaccina stia a casa. E stia anche zitto. Chi non è veicolo di contagio torni a fare la vita di prima. Punto”. SI SENTIVA UN EROE.

        A soli trentatré anni è venuto a mancare nella sua casa di Firenze Guido Castelnuovo Tedesco. Politico di Forza Italia, è stato tre volte consigliere FI per il Quartiere 5 a Firenze. Il decesso è avvenuto mercoledì 25 agosto.

        PATETICI a chi?

        —-> https://stopcensura.online/firenze-scompare-allimprovviso-a-33-anni-politico-di-forza-italia/comment-page-1/#comment-7060

  4. CONTINUA … «E per cercare una soluzione nella legalità, che li metta al riparo da conseguenze disciplinari fino al licenziamento, alcuni presidi si sono già attivati, cercando una sponda politica in Regione. Avrebbero già chiesto un incontro all’assessore all’Istruzione Giorgia Latini, che s’è già espressa pubblicamente contro l’obbligo vaccinale per i docenti, con la quale potrebbero incontrarsi la prossima settimana. «Nessuna intenzione di sottrarci alla legge, ma non vogliamo fare gli sceriffi, i sanitari né i controllori di nessuno», è il loro motto, sicuri che nella normativa europea si possa trovare un appiglio per fare obiezione di coscienza senza rischiare il posto di lavoro »…. CONTINUA

  5. CONTINUA … «Tra i più convinti sostenitori di questa linea del “rifiuto critico”, c’è la professoressa Milena Brandoni, preside del Corridoni Campana di Osimo, uno dei più “popolosi” istituti della provincia, che a settembre aprirà le porte a circa mille studenti, tra licei e istituti tecnici commerciale e per geometri. Non tocca a lei – è convinta – chiedere alla folta schiera di insegnanti e personale Ata di esibire il certificato verde. Ieri la preside ha preferito non rilasciare dichiarazioni, trincerandosi dietro una circolare del dirigente dell’Ufficio scolastico regionale Ugo Filisetti che inviterebbe i presidi a non fare esternazioni sulla stampa.»…. CONTINUA

  6. CONTINUA … «Ma il suo pensiero sull’argomento la preside Brandoni, 57 anni, l’ha già espresso chiaramente sulla bacheca Facebook “Dirigenti scolastici italiani”, aperta solo agli addetti ai lavori, un gruppo con quasi quattromila iscritti in tutta Italia che consente ai partecipanti di potersi confrontare su questioni che riguardano la professione di preside. In questo spazio libero di discussione social, ai cui contenuti il Corriere Adriatico ha avuto accesso, la professoressa Brandoni è stata perentoria: «Io non controllerò proprio nessuno. Sono io stessa senza green pass e non lo avrò nemmeno a settembre. Disobbedienza civile»»…. CONTINUA

  7. CONTINUA … «La professoressa Brandoni – nel cui curriculum davvero di alto profilo brillano esperienze di insegnamento dell’Italiano anche in Egitto e Messico – chiarisce al gruppone dei colleghi il suo rapporto con i vaccini. «La terapia “sperimentale” anti-Covid viene iniettata alla persona che deve essere libera di decidere cosa fare del proprio corpo. Niente e nessuno mi può obbligare a ciò». E c’è da crederci, se nel suo profilo Facebook ha scelto come immagine di copertina la foto del celebre abbraccio tra Marco Pannella e il Dalai Lama.»…. CONTINUA

  8. CONTINUA … «Libertà di scelta, anzitutto, suffragata da ragionamenti sull’immunità. «Chi non si vaccina non mette in pericolo proprio nessuno – è convinta la preside -. Chi vuole “proteggersi” si vaccina e quindi è “salvo”. Perché si preoccupa dei non vaccinati? Se chi si vaccina non prende il virus, allora non deve temere i non vaccinati. Se chi si vaccina può prendere il virus, allora questo è inutile». Così, la paladina dell’autodeterminazione, annuncia battaglia.»…. CONTINUA

  9. CONTINUA … ««Stiamo facendo rete, ci organizzeremo… – assicura la preside nel gruppo di discussione – Non siamo allineati ed insieme saremo più forti per rispondere al regime». E se diversi colleghi le fanno notare che, rifiutandosi di controllare il personale, potrebbe rischiare il licenziamento, la Brandoni risponde sicura: «Mi difenderò, no problem».»FINE (tratto da: https://www.corriereadriatico.it/ancona/ancona_covid_preside_no_green_pass_controlli_ultime_notizie-6148461.html)

  10. Sarebbe da CHIEDERE ai quasi 4.000 partecipanti ai bacheca Facebook “DIRIGENTI SCOLASTICI ITALIANI” (aperta solo agli addetti ai lavori) se sanno che il Dr Marco Chiesa ——> Dr Marco Chiesa MD FRCPsych, Consultant Psychiatrist and Visiting Professor, University College London (Medical Doctor) (United Kingdom and Italy) https://doctors4covidethics.medium.com/urgent-open-letter-from-doctors-and-scientists-to-the-european-medicines-agency-regarding-covid-19-f6e17c311595

  11. Ecco le domande alle quali pare che EMA non abbia ancora risposto. —-> As a matter of great urgency, we herewith request that the EMA provide us with responses to the following issues:

    1. Following intramuscular injection, it must be expected that the gene-based vaccines will reach the bloodstream and disseminate throughout the body [1]. We request EVIDENCE that this possibility was EXCLUDED in pre-clinical animal models with all three vaccines PRIOR to their approval for use in humans by the EMA.

  12. 2. If such evidence is NOT available, it must be expected that the VACCINES WILL REMAIN ENTRAPPED in the circulation and be taken up by endothelial cells. There is reason to assume that THIS will happen particularly at sites of slow blood flow, i.e. in small vessels and capillaries [2]. We request EVIDENCE that this probability was EXCLUDED in pre-clinical animal models with all three vaccines PRIOR to their approval for use in humans by the EMA.

  13. 3. If such evidence is NOT available, it must be expected that during expression of the vaccines’ nucleic acids, peptides derived from the SPIKE PROTEIN will be presented via the MHC I — pathway at the luminal surface of the cells. Many healthy individuals have CD8-lymphocytes that recognize such peptides, which may be due to prior COVID infection, but also to cross-reactions with other types of Coronavirus [3; 4] [5]. We must ASSUME that these lymphocytes will MOUNT AN ATTACK on the respective cells. We request EVIDENCE that this probability was EXCLUDED in pre-clinical animal models with all three vaccines PRIOR to their approval for use in humans by the EMA.

  14. 4. If such evidence is NOT available, it must be expected that ENDOTHELIAL DAMAGE with subsequent triggering of BLOOD COAGULATION via platelet activation will ENSUE at countless sites throughout the body. We request EVIDENCE that this probability was EXCLUDED in pre-clinical animal models with all three vaccines PRIOR to their approval for use in humans by the EMA.

  15. 5. If such evidence is NOT available, it must be expected that this will LEAD to a DROP in PLATELET COUNTS, appearance of D-dimers in the blood, and to myriad ISCHAEMIC LESIONS throughout the body INCLUDING in the BRAIN, SPINAL CORD and HEART. Bleeding disorders might occur in the wake of this novel type of DIC-syndrome including, amongst other possibilities, profuse BLEEDINGS and haemorrhagic STROKE. We request EVIDENCE that all these possibilities were excluded in pre-clinical animal models with all three vaccines PRIOR to their approval for use in humans by the EMA.

  16. 6. The SARS-CoV-2 spike protein binds to the ACE2 receptor on platelets, which results in their activation [6]. Thrombocytopenia has been reported in severe cases of SARS-CoV-2 infection [7]. Thrombocytopenia has also been reported in vaccinated individuals [8]. We request EVIDENCE that the POTENTIAL DANGER OF PLATELET ACTIVATION that would also lead to disseminated intravascular coagulation (DIC) was EXCLUDED with all three vaccines PRIOR to their approval for use in humans by the EMA.

  17. Should all such evidence NOT be available, we demand that APPROVAL FOR USE of the gene-based vaccines be WITHDRAWN until all the above issues have been properly addressed by the exercise of due diligence by the EMA.

  18. There are SERIOUS CONCERNS, including but not confined to those outlined above, that the APPROVAL of the COVID-19 vaccines by the EMA was PREMATURE and RECKLESS, and that the administration of the vaccines constituted and still does constitute “HUMAN EXPERIMENTATION”, which was and still is in violation of the Nuremberg Code.

  19. Grazie a chi, come Lei, sta rappresentando – con coraggio – parte di chi la voce non ha. Profonda stima.

  20. Egregio Prof. e Collega Augusto Sinagra,
    A prescindere dal marginale rilievo che Osimo è in provincia di Ancona e non di Ascoli Piceno, il Suo intervento, nella Sua posizione di uomo di diritto, appare oltremodo fuori dalle righe.
    Pur condividendo convintamente la posizione ideologica della prof.ssa Brandoni, che conosco personalmente in quanto cliente dello Studio legale in cui opero, tuttavia il metodo è suacettibile di censura.
    L’obbligo del green pass è stato introdotto (artatamente quanto maldestramente, è vero) con decretazione necessaria ed urgente avente forza di legge, fondata su ragioni di emergenza sanitaria.
    Lei sa meglio di me che, direi purtroppo in questo caso, la Costituzione ammette tale intervento a gamba tesa del governo ma che, tuttavia, tale provvedimento normativo entro il 21 settembre prossimo dovrà essere convertito in legge dalle Camere, pena la sua decadenza con effetto ex tunc.
    Ritengo pertanto che la battaglia debba essere spostata nelle sedi istituzionali adeguate e non invece combattuta con sporadiche iniziative dei singoli, eclatanti quanto si vuole ma sicuramente contra legem e destinate a restare lettera morta.
    Con stima.
    Avv. Giorgio Marchetti

    1. Caro collega, mi spiace contraddirla circa le procedure. La tutela dei diritti spesso avviene quando vengono presi provvedimenti ritenuti illegittimi con ricorsi o azioni. Cosa suggerisce dunque? Di sedersi comodamente in attesa della conversione o meno del provvedimento lesivo? Se la DS intende rifiutarsi ad un obbligo che prime facie le risulta illeggittimo ben venga, si apriranno contenziosi che sono sintomo di persone reattive, che coraggiosamente si espongono . Nel caso ci siano conseguenze quali quelle previste nel decreto maldestro esistono vie legali e difensive intraprendibili dal privato. Non diamo ancora in mano a chi ci governa e dimostra spregio a diritti fondamentali un’ ultimo intervento decisionale. Ci sono altre strade a parte queste di lasciarli ancora maldestramente legiferare.
      Saluti

  21. Coronapass = Green Pass SBOLITO in Danimarca: ——> «… dal primo ottobre la Danimarca, in barba alle pressioni indebite delle grandi agenzie globalizzate, programma di ritornare alla vita normale, revocando del tutto il famigerato Green Pass (in Danimarca si chiama Coronapass) e abolendo l’obbligo della mascherina sia all’aperto sia nei luoghi chiusi…» ——> https://www.ilgiornalediudine.com/cronaca/la-danimarca-elimina-tutte-le-restrizioni-anti-covid-compreso-il-green-pass/

  22. E’ come dire: chi se ne frega di famiglie, studenti, docenti, faccio come mi pare! Come avra’ preso l’abilitazione? Ha studiato a modo suo? Ed è una Preside…..complimenti….
    Che guardi dappertutto, proprio in questo momento, prima di dare sterili opinioni.
    E si ricordi che rappresenta un porto sicuro ed un punto di riferimento della formazione e del nostro futuro!

    1. Ma lei Anna quale capacità di dottorato ha per intimare alla preside di stare zitta e muta dopo tutto il suo è un posto che si è meritato ed ora tanto riconoscimento per me perché è un esempio di coraggio e di democrazia perché si schiera dicendo la sua costi quel che costi lei ne sarebbe capace? Di mettere a repentaglio gli anni di lavoro e la sua credibilità ? No e non ci pensa nemmeno meglio allinearsi…. Come fecero i balilla uhm non tanto tempo fa

    2. Si legga questo articolo, e ci rifletta con calma: —-> «Questa corsa ad essere fra le prime regioni ad avere completato la campagna vaccinale per poter mostrare numeri più alti degli altri, è legata a indicazioni venute dall’alto. Indicazioni ben precise per cercare di vaccinare tutti. Questo è il vero problema.»

      https://www.romait.it/dottor-stramezzi-dopo-il-vaccino-ho-visto-paralisi-ischemie-emorragie-e-trombosi.html?fbclid=IwAR2ERVbbdCpjzwijCKpHLrgjAMi7PyOPJKvvxrZRdL4iRkWrd8s_eYxnT84

  23. Ritengo che si debba semplicemente ricordare che questa è una terapia genica in fase sperimentale, creata in 15 mesi anziché 15 anni, di cui sono in corso gli studi, e che non tutti gli studi sono al momento fatti. Penso che con le dovute precauzioni, se si tratta della salute, si possa stare a scuola, dove ora gli studenti vanno anche più volentieri di prima delle chiusure. Se invece si tratta di evitare le terapie intensive, possono essere integrate, la terapia con plasma di donatori guariti, la terapia domiciliare, altre eventuali terapie, e la prevenzione attraverso il rafforzamento del sistema immunitario, e un corretto stile di vita. Quando tute le strade strano integrate, e gli scienziati smetteranno di contraddirsi l’uno con l’altro, saremo in grado di guardare la questione con obiettività. Finché viene rifiutata l’integrazione di ogni ragionevole soluzione che non sia la terapia genica, non posso che essere solidale con la preside dell’istituto sopra citato, in quanto sembra la vogliate vendere come unica possibile scelta, facendo pressioni molto forti sulla persone. Non è una buona operazione di marketing tacciare di stupidità chi la pensa diversamente. State inoltre creando un forte conflitto fra le persone usando informazioni mendaci, che se conosceste un pochino di più la 3 legge della fisica vi sareste ben guardati dal mettere in atto. I miei migliori auguri a tutti. Armatevi di una grande forza, una mente brillante, e un cuore coraggioso, in modo da difendere i vostri ragazzi e bambini senza diventare ciò che vi hanno fatto.

  24. Sicuramente un atto coraggioso e giusto in difesa della persona in quanto tale. È ora di fermarsi e riprendere l’uso sensato del cervello come sta dimostrando la Preside di Osimo.

    1. L’approvazione in via definitiva di un vaccino, il Pfizer, da parte dell’ Fda (Food and Drug Administration):

      – NON equivale all’approvazione di TUTTI i vaccini da parte della Fda,
      – e NON significa che anche Aifa (l’Agenzia Italiana del Farmaco) abbia approvato il vaccino genico della Pfizer.

      Oppure, è stata comunicata la notizia ufficiale che AIFA ha anticipato al 2021 (dal dicembre 2023) la data per la propria APPROVAZIONE FINALE dei VACCINI GENICI contro COVID-19?

    2. Tratto da The British Medical Journal —> di Peter Doshi, senior editor, The BMJ (23 agosto 2021).

      LA FDA PENSA CHE QUESTI DATI GIUSTIFICHINO LA PRIMA APPROVAZIONE COMPLETA DI UN VACCINO COVID-19? —-> https://blogs.bmj.com/bmj/2021/08/23/does-the-fda-think-these-data-justify-the-first-full-approval-of-a-covid-19-vaccine/

      «…I reiterate our call: “slow down and get the science right—there is no legitimate reason to hurry to grant a license to a coronavirus vaccine.”

      FDA should be demanding that the companies complete the two year follow-up, as originally planned (even without a placebo group, much can still be learned about safety). They should demand adequate, controlled studies using patient outcomes in the now substantial population of people who have recovered from covid. And regulators should bolster public trust by helping ensure that everyone can access the underlying data»

      TRADUZIONE:
      «…Ribadisco il nostro appello: “Rallenta e fai la scienza giusta: non c’è motivo legittimo per affrettarsi a concedere un’approvazione a un vaccino contro il coronavirus”.

      La FDA dovrebbe chiedere alle aziende di completare il follow-up di due anni, come originariamente previsto (anche senza un gruppo placebo, si può ancora imparare molto sulla sicurezza). Queste dovrebbero richiedere studi adeguati e controllati, che utilizzino i risultati dei pazienti nella popolazione ormai composta da persone guarite dal covid. E gli organi di controllo dovrebbero rafforzare la fiducia del pubblico, contribuendo a garantire che tutti possano accedere ai dati sottostanti»

  25. L Italia, alla preside le starà pure bene tanto attorno a Lei ci stanno tanti vaccinati x poter mettere in atto la sua ignorante ideologia. Non e il greenpass in sé x sé. Ma la pseudo tutela della propria e la vita degli altri. Nulla è certo nella vita e tutto e una prova x vivere meglio da intelligenti

    1. «Nulla è CERTO nella vita e tutto è una prova x vivere MEGLIO da INTELLIGENTI ».

      Quello che è CERTO è che Victor Bell è stato colpito dalla paralisi di Bell. ——–> Sarà il solo? Ovviamente, essendo un personaggio pubblico, la notizia viene messa in risalto (ma NON è ancora stata diramata dagli organi di stampa ufficiali italiani, giusto?). ———> Vivrà MEGLIO ora, Victor? ———–> https://stopcensura.online/colpito-da-paralisi-facciale-dopo-il-siero-ministro-australiano-mostra-fiero-il-suo-green-pass/

      Non so proprio che cosa significhi vivere da INTELLIGENTI … ma una cosa è CERTA. ——-> AIFA (l’Agenzia Italiana del Farmaco), approverà i nuovi vaccini genici SOLO a fine 2023… questo dovrebbe far riflettere chi parla di “IGNORANTE IDEOLOGIA”.

    2. Si legga questa intervista del 31 luglio 2021 a Barbara Balanzoni (medico anestesista rianimatore) e rifletta bene sul concetto del …”VIVERE MEGLIO DA INTELLIGENTI”.

      “Il green pass è la nuova tessera fascista, una tessera politica che accerta il tuo allineamento al sistema ACCETTANDO una VACCINAZIONE che NON ha le sufficienti GARANZIE DI SICUREZZA, per dare un contentino a chi si espone al rischio del vaccino”. Fa anche rima.

      https://www.labparlamento.it/intervista-a-barbara-balanzoni-il-green-pass-e-la-nuova-tessera-fascista-via-il-segreto-industriale-dai-vaccini/

    1. Brava professoressa! Complimenti, se le venisse in mente di insegnare immunologia di sicuro non mi perderò nemmeno una delle sue preziose lezioni ( anche se ho una laurea in medicina e chirurgia). Continui così, la collettività ha bisogno di persone come lei!

  26. Ecco PER QUALE CAUSA sta lottando la prof.ssa Milena Brandoni —-> https://www.romait.it/dottor-stramezzi-dopo-il-vaccino-ho-visto-paralisi-ischemie-emorragie-e-trombosi.html?fbclid=IwAR2ERVbbdCpjzwijCKpHLrgjAMi7PyOPJKvvxrZRdL4iRkWrd8s_eYxnT84

    «Camilla Canepa, 18 anni, non aveva una malattia ereditaria, era SANA, BELLA e GIOVANE. Il chirurgo che l’ha operata per tentare di salvarla dalla TROMBOSI, dopo una DOSE LETALE del siero AstraZeneca, ha ammesso di NON avere mai visto un CERVELLO nelle sue condizioni…».

  27. Grazie… non facciamo guerra ma la verità deve esserci ,grande donna ,la verità ci renderà liberi .

  28. Non è un problema. Sarà prontamente e giustamente allontanata dalla scuola. A casa, con tutta tranquillità, avrà modo di studiare un po’ di biologia, materia in cui dimostra avere gravissime lacune. Il fatto che una docente dimostri la sua totale ignoranza in materia e menefreghismo ed egoismo sociale è grave e pertanto immeritevole del ruolo che ricopre

    1. Christian Perrone, professore di malattie infettive e tropicali all’Università di Versailles-Saint-Quentin-en-Yvelines, ritiene che “le PERSONE VACCINATE dovrebbero essere tenute in isolamento”, perché più PERICOLOSE rispetto a quelle non vaccinate.

      https://www.byoblu.com/2021/08/20/le-persone-vaccinate-sono-a-rischio-per-le-varianti-christian-perrone-in-arrivo-terza-dose-e-cosi-via-quante-altre/

      N.B. “Da tutto questo quadro emerge che l’arma principale contro il Covid dovrebbe essere un protocollo efficace di cura domiciliare, purtroppo ostracizzata e tenuta nascosta nella narrazione ufficiale e dominante appiattita sui soli vaccini”.

  29. Le merci più rare di questi tempi? Rossore in viso, buon senso, razionalità e conoscenza della sintassi. In ordine casuale.

  30. Grandissima PRESIDE!!! In questo lerciume che ci governa e calpesta sempre di più Costituzione, Diritti umani dell’UNESCO, Trattato di Norimberga, ecc. Lei è un faro nell’oceano!!! Una luce illuminante! La storia ha fatto giustizia con chi ha fatto cose analoghe a queste nei lager nazisti, nonostante avessero detto “me l’hanno ordinato”, vero gen. Figliuolo? L’unica differenza (forse in peggio) è che nell’iniettare sostanze sperimentali per vederne gli effetti allora si prendevano le responsabilità in modo diretto, mentre questi ottengono un vile consenso con i ricatti! Mi pare ci sia ben poca differenza!!!

  31. Vuole venir a fare la preside in Toscana? Servirebbero davvero tantissime persone in gamba come lei! Grazie per il suo coraggio.

  32. Bravissima, ce ne vanno migliaia di persone così! disobbedienza civile e manifestazioni ogni giorno sotto le sedi dei media che sono diventati come il ministero della propaganda ormai.

  33. Papa Francesco ha dichiarato che la vaccinazione è un gesto di altruismo. Anche il nostro presidente della Repubblica e del Consiglio, oltre ad innumerevoli altre autorità la pensano nella stessa maniera. Quindi la Preside, che la vede diversamente, in quando dipendente pubblico, può fare quello che vuole o deve rendere conto al suo datore di lavoro? È una libera professionista, che per poter prendere decisioni autonome, ogni giorno si deve conquistare il proprio stipendio, vivendo nella costante incertezza? Bello prendere lo stipendio tutti i mesi al servizio dello stato e poi, quando non ti sta bene quello che lo stato ti richiede, fare l opposto, pretendendo ugualmente lo stipendio, pregiudicando la salute di alunni e insegnanti. Mi auguro che le istituzioni facciano con gli insegnanti quello che stanno facendo per medici e infermieri e che inizino a sospendere chi decide di fare ciò che vuole, con la cosa pubblica, come se fosse cosa propria. Saluti

    1. «…quando non ti sta bene quello che lo stato ti richiede… » (da leggersi, ovviamente, come: “quello che lo Stato ti richiede”).

      A DETTA DELL’AVVOCATO REINER FUELLMICH, questa crisi del coronavirus dovrebbe essere chiamata “SCANDALO CORONA” e i responsabili DEVONO ESSERE PERSEGUITI PENALMENTE, E CITATI IN GIUDIZIO PER DANNI CIVILI.

      ——-> https://www.aeginagreece.com/aegina-island/wp-content/uploads/2020/12/Transcript-testimony-Reiner-Fuellmich-.pdf

  34. TEMO CHE PER I NUOVI VACCINI GENICI (gene-based) IL TERMINE “VACCINAZIONE” VENGA USATO IN MODO NON APPROPRIATO.

    min (1:01:30) «… Because the evidence makes it abundantly clear that there has been no effort by any pharmaceutical company to combat the virus. This is about getting people injected with the known-to-be-harmful as one spike protein … the fact of the matter is, there has never been an intent to vaccinate a population, as defined by the vaccination universe …»

    TRADUZIONE: —> Poiché l’evidenza lo chiarisce perfettamente: non c’è stato alcuno sforzo da parte di nessuna azienda farmaceutica di combattere il virus. Si è semplicemente trattato di iniettare nelle persone la “nota come dannosa” proteina spike … la verità è che non c’è mai stata l’intenzione di vaccinare una popolazione, come definito dall’universo della vaccinazione.

    Tratto da: https://www.cnbsnews.live/documentaries/dr-david-e-martin-explains-how-this-pandemic-was-planned//dr-david-e-martin-explains-how-this-pandemic-was-planned/

  35. NON MI RISULTA CHE PAPA FRANCESCO e SERGIO MATTARELLA SIANO LAUREATI IN MEDICA, o mi sbaglio?

    “Un vaccinatore mi deve scrivere due cose, ha commentato Daniele Giovanardi: che da vaccinato non infetterò nessuno e che non si tratta di un farmaco sperimentale e c’è la certezza che non avrò effetti collaterali. Deve firmare davanti ai miei occhi”. Daniele Giovanardi, (medico in pensione, …. lo abbiamo capito che parlano liberamente solo se sono pensionati).

    —> https://www.ilsussidiario.net/news/daniele-giovanardi-io-non-vaccinato-mio-gemello-carlo-si-vedremo-chi-vivra/2203618/

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.