Positivo e vaccinato con doppia dose, Michele trovato morto nel letto: aveva 29 anni

Condividi su:

Vado a riposarmi un pò, non mi sento bene, ho qualche decimo di febbre”. Sono state queste le ultime parole rivolte alla madre, e da allora, Michele, di soli 29 anni, non si è più svegliato. Quando la donna si è recata nella stanza del figlio, per verificare le sue condizioni lo ha trovato purtroppo privo di vita nel letto, stroncato da un arresto cardiaco che non gli ha dato scampo. Inutile si è rivelato ogni disperato tentativo di soccorso da parte dei sanitari del 118.

Sottoposto a un tampone da parte del medico legale Carmen Sementa intervenuta sul posto insieme ai carabinieri è risultato positivo al Covid-19. Il giovane era vaccinato con due dosi, l’ultima effettuata a luglio scorso e a breve in procinto di prenotare la terza di copertura alla scadenza dei cinque mesi. Una tragedia inaspettata, una morte assurda e ingiusta, quella avvenuta a San Nicola Trignano, nelle campagne a nord di Ariano Irpino. Su disposizione della magistratura successivamente la salma è stata trasportata nel cimitero, come da protocollo Covid, a disposizione dei familiari, sottoposti attualmente in isolamento domiciliare. Lo ha riportato il sito OttoPagine.

Condividi su:

4 thoughts on “Positivo e vaccinato con doppia dose, Michele trovato morto nel letto: aveva 29 anni

  1. Cari magistrati, pensate ora ad arrestare Draghi per porre fine a questa strage, prima che qulacuno lo nomini senatore a vita e non ci sarà più niente da fare.

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.