Polverini peggio di Fini: dal saluto romano a Boldrini. Vota la fiducia a Conte

Condividi!

di Francesco Storace – Non ci sono parole. Quel sì di Renata Polverini al governo di Giuseppe Conte ci ha gelato il sangue. Quella che è stata l’ultima presidente del centrodestra alla regione Lazio ha varcato il Rubicone e nemmeno ce n’era bisogno, perché la maggioranza aveva a Montecitorio i voti ce li aveva di suo. Lo riporta quest’oggi il Tempo.

Certo, da tempo si parlava degli ondeggiamenti della Polverini, delle sue difficoltà a restare nella coalizione in cui è stata eletta anche in Parlamento. Ma il voto ad un governo moribondo rappresenta una vergogna oggettiva. Perché è il governo che non ha saputo gestire la pandemia con quel carico di ottantamila morti. Non ha saputo aiutare quelle categorie costrette alla chiusura con ristori minimi. Non ha aiutato gli studenti e le loro famiglie a trovare una scuola in sicurezza. A tutto questo, Renata Polverini ha girato le spalle. Come se quel popolo che incorona chi si candida non debba contare mai nulla.

È davvero un peccato, soprattutto per chi aveva nel suo curriculum l’elezione diretta e popolare alla guida della regione. Ecco, tutto questo non conta più nulla, è molto meglio mercanteggiare il proprio “onorevole” voto. La Polverini, per la sinistra, non è più il diavolo. Buon pro le faccia, ma abbiamo qualche dubbio sulla capacità di accoglienza per lei. A che serve un Parlamento così?

Condividi!

One thought on “Polverini peggio di Fini: dal saluto romano a Boldrini. Vota la fiducia a Conte

  1. Che delusione… Forza Italia è da tempo che doveva mandarla via!! Via!!! NN vogliamo traditori!!

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: