Poliziotti in rivolta contro i migranti durante lo sbarco: “Non vi vogliamo in Italia”

Condividi!

Frasi “razziste” durante le operazioni di sbarco dei 415 clandestini della Sea Eye 4 arrivati oggi a Pozzallo. Lo denuncia il responsabile delle operazioni della ong tedesca, il trafficante umanitario alemanno Jan Ribbeck, affermando anche che “dei bambini piccoli stanno urlando e piangendo” ed invitando la Guardia costiera a “garantire un’azione dignitosa e proporzionata”.

Ecco la denuncia della Sea Eye 4: “A Pozzallo commenti “razzisti” sui migranti dalle forze dell’ordine del posto”. Sbarcati nel porto siciliano 415 clandestini prelevati dalla Ong tedesca nel Mediterraneo Centrale, tra loro pure sedicenti minori non accompagnati e donne che vengono in Italia appositamente per partorire. Il capo delle operazioni: “Non vengono prese misure proporzionate e umane”. La replica di Francesca Totolo su Twitter: “Le gravissime accuse della Ong tedesca sono documentate o sono un venticello? Italia, cornuta e mazziata”.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.