Poliziotti contro Lamorgese: “Coccola ONG e fa manganellare gli italiani. Deve dimettersi”

Condividi su:

“Sta chiusa nel suo ufficio, non esce, non si occupa dei problemi delle Forze dell’ordine. I sindacati hanno dovuto insistere per incontrarla. Non capiamo perché non si dimette”, scrive un dirigente. “Il massimo è quando ha incontrato i rappresentanti delle Ong mentre Lampedusa si riempiva di migranti. Secondo me è fuori dai problemi reali. È abituata a stare nei palazzi affrescati, dovrebbe scendere per strada e rendersi conto dei disagi della gente”.

“Basti pensare – spiega il segretario generale del SAP Stefano Paoloni – alla diversità di trattamento riservata ai partecipanti del rave nel Viterbese e ai portuali di Trieste. Da una parte gente che andava contro ogni regola, dall’altra persone che protestavano legittimamente”. “Siamo allo sbaraglio, manca una visione chiara sulla gestione dell’ordine pubblico e questo lo avvertono anche i colleghi in servizio nelle piazze”, confessa Paoloni all’Adnkronos.

Prefetti e questori si sentono lasciati soli “perché sono costretti a eseguire ordini dall’alto senza possibilità di replica: essere presi di mira come fossero un nemico della gente, quando le responsabilità stanno altrove”. Quindi partono gli interrogativi destinati per ora a non avere risposta. Il perché dell‘ostinazione del premier Draghi, nonostante gli evidenti errori del ministro, a blindare la ministra trincerandosi dietro l’istituzionalità del suo ruolo. Il momento che stiamo attraversando è molto delicato. Sabato si preannuncia un’altra giornata calda di manifestazioni. Arrivarci con un ministro così “istituzionale” da negare l’evidenza di una serie di errori è pericoloso. Qualcuno è arrivato a definirla “il peggior ministro dell’Interno degli ultimi decenni. Pensavamo di aver toccato il fondo con la Iervolino: dobbiamo tristemente ricrederci”.

Condividi su:

11 thoughts on “Poliziotti contro Lamorgese: “Coccola ONG e fa manganellare gli italiani. Deve dimettersi”

  1. «Il malcontento nelle chat del Viminale. E il web la sbeffeggia per la “forza ondulatoria”»… CONTENTA LAMORGESE?

    —> “Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, «prefetti e questori si sentono soli». Ed è la realtà. Perché il malcontento per l’operato del ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, al Viminale è ormai tangibile da mesi. Nelle chat interne non si parla di altro: «Sta chiusa nel suo ufficio, non esce, non si occupa dei problemi delle Forze dell’ordine. I sindacati hanno dovuto insistere per incontrarla. Non capiamo perché non si dimette», scrive un dirigente. «Il massimo – scrive un altro – è quando ha incontrato i rappresentanti delle Ong mentre Lampedusa si riempiva di migranti. Secondo me è fuori dai problemi reali. È abituata a stare nei palazzi affrescati, dovrebbe scendere per strada e rendersi conto dei disagi della gente»”.

    https://www.ilgiornale.it/news/politica/ira-prefetti-e-questori-lamorgese-ci-lascia-soli-1983539.html

  2. Ma se ne accorgono solo adesso? Dovrebbero scioperare in blocco, fino a che non se ne va. “O lei o noi!” questo è quel che dovrebbero dire ai superiori… Cmq dopo lady forza-basculante/resiliente il peggior ministro degli interni è stato Alfano, quello che mandava le navi sulle coste dell’Africa a stiparle disperatamente di migranti, a migliaia.

  3. Mah! A questo punto non resta che l’estremo rimedio: una bella doccia con l’idrante! Se la aspettano all’uscita dell’ufficio al Viminale, e le sparano un bel getto d’acqua fredda tipo Trieste, forse si sveglia dal torpore. Ma ne dubito, ormai è andata, è irrecuperabile…

  4. I poliziotti e carabinieri mi sembra che stiano scaricando LE LORO RESPONSABILITÀ…. come i PREFETTI E QUESTORI.
    patetica come scusa…
    Ricordare a tutti loro che hanno giurato sulla costituzione ed ora se ne sbattono e, si trincerano dietro stupide osservazioni, mi fa capire che questi se ne debbono ANDARE.

    1. Caro Sig. Pippo, si ricordi che il pesce puzza sempre dalla testa! I poliziotti e carabinieri, diciamo tutte le forze dell’ordine, così come prefetti e questori hanno sì giurato sulla costituzione ma, guarda caso, DEVONO obbedire a degli ordini: cioè quelli del ministro CHE PURE HA GIURATO SULLA COSTITUZIONE: chi è il ministro???????????????
      Non sono loro a doversene andare bensì il MINISTRO TOTALMENTE E VOLUTAMENTE INCAPACE E PURE RIDICOLA!!!!!

  5. DA TWITTER https://twitter.com/MinistroEconom1/status/1451071693032763396?ref_src=twsrc%5Egoogle%7Ctwcamp%5Eserp%7Ctwgr%5Etweet

    Paolo SavonaRola@MinistroEconom1

    1) “La Lamorgese ha precisato che il poliziotto che verificava la “‘forza ondulatoria’” è la nipote di Mubarak”.

    1) “Il ministro Lamorgese ha riferito in maniera schietta il tragico quadro emerso sabato a Roma: la camionetta aveva 2 ammortizzatori da rifare! #forzaondulatoria”.

  6. Forze dell’ordine tutte, dovrebbero alzare la testa e mandare Lamorgese a cag … al diavolo. Non è tollerabile che feccia d’ogni sorta importata via ONG, possa impunemente offendere, aggredire e massacrare i nostri tutori dell’ordine.

  7. SIAMO ALLA PURA FOLLIA: —> LAMORGESE, NON SI POTEVA FARGLI COMPILARE GLI ATTI ONLINE?

    “Torino, evita il carcere perché il poliziotto che lo ferma non aveva il Green Pass”. L’uomo, sorpreso a danneggiare monopattini, ha anche picchiato l’agente. Ma quest’ultimo, non vaccinato, non ha potuto entrare in Questura per compilare gli atti” —> USIAMO IL DIGITALE SOLO PER QUANTO RIGUARDA IL GP?

    https://torino.repubblica.it/cronaca/2021/10/21/news/torino_evita_il_carcere_perche_il_poliziotto_che_lo_ferma_non_aveva_il_green_pass-323253208/?ref=RHTP-BH-I322793271-P4-S8-T1

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.