Pistoia, migrante devasta pronto soccorso: calci e pugni a medici e militari

Condividi!

PISTOIA – Si è presentato al pronto soccorso dell’ospedale di Pistoia dove ha iniziato a sfasciare gli arredi e a minacciare e aggredire il personale infermieristico, nonché il personale di vigilanza. Per questo un immigrato di 32 anni, cittadino gambiano, domiciliato a Pistoia, è stato arrestato dai carabinieri per minacce, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento. All’arrivo dei militari, il gambiano si è scagliato anche contro di loro, cercando di colpirli con calci e pugni, e rivolgendo loro parole minacciose. Una volta immobilizzato il 32enne è stato condotto in caserma e dopo le formalità di rito, è stato trasferito nel carcere di Prato a disposizione dell’autorità giudiziaria. È quanto ha riportato oggi l’ANSA.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.