Paragone: “Draghi e Zelensky vadano a quel paese. Gli italiani questa guerra non la pagano”

Condividi su:

Intervento di Gianluigi Paragone, il leader di Italexit contro il buonismo imperante. Un vaffa rivolto al premier Draghi e a quello ucraino Zelensky. Per la loro guerra, cioè tra USA e Russia, gli italiani saranno costretti a pagare un prezzo salatissimo. Per non parlare delle migliaia di piccole e medie imprese che già da adesso si vedono costrette a chiudere.

Condividi su:

21 thoughts on “Paragone: “Draghi e Zelensky vadano a quel paese. Gli italiani questa guerra non la pagano”

  1. non sarà il salvatore del paese, ma almeno è l’unico che non le mandi a dire…questo non si può negare…non volevo andare a votare ma credo che darò la fiducia a lui o ad altro partito anti-sistema.

    1. Si, ma non e’ affatto l’unico. Ci sono Francesco Toscano (Italia Sovrana e Popolare), Pino Cabras (Alternativa), Marco Rizzo (PC/Italia Sovrana e Popolare), Fulvio Grimaldi, Giorgio Bianchi, Francesca Donato e altri (in Italia Sovrana e Popolare)

      1. Certo che non è l’unico… ed infatti nella decisione fra le coalizioni del dissenso per scegliere si dovrebbe andare a guardare come si vorrebbero/potrebbero comportare su ALTRI temi, quelli ante psicopandemia e guerra.
        Francamente però per quanto Toscano è stellare quanto Paragone, in Italia Sovrana e popolare ci sono elementi di derivazione comunista non stanno nelle mie corde (Rizzo e Ingroia), per cui propendo più per Italexit.
        Per par condicio cito altri che invece stanno in Italexit come Vanni Frajese, Stefano Puzzer, Francesco Amodeo, il dottor Stramezzi, Diego Fusaro, la Schillirò e l’avvocato Marco Mori

        PS: come si può poi non citare Francesco Forciniti di Alternativa con quella verve di invettive in Parlamento! gran perdita non vederlo in Parlamento visto che non si candida

        E non dimentichiamo pure tutti quelli schierati in VITA, dove Montanari e sua moglie Antonietta Gatti sono favolosi

      2. Dino,
        su Italia Sovrana e Popolare consiglio un articolo su ilprimatonazionale.it dal tutolo;Ma quale sovranismo, la lista di Toscano è piena di comunisti
        alcuni estratti;
        “Infatti, Ancora Italia ha deciso di allearsi solo con altre formazioni di sinistra che hanno categoricamente posto un veto ideologico a persone provenienti dal mondo della “destra antisistema”, rivelando l’anima dichiaratamente antifascista del movimento”
        “L’ex magistrato Antonio Ingroia che oggi critica la deriva della magistratura e denuncia scandali come quello Palamara, ma che é stato un giustizialista e un manettaro ossessivo, completamente schierato dalla parte di quel sistema che perorava l’uso della scure giudiziaria contro nemici politici. Il suo impegno politico da ex magistrato di sinistra (nel 2011 ad un Congresso dei Comunisti italiani, dichiara: “Un magistrato deve essere imparziale quando esercita le sue funzioni, ma io confesso che non mi sento del tutto imparziale. Anzi, mi sento partigiano, sono un partigiano della Costituzione”), prosegue verso tutte le cause che distinguono la sinistra rosè: dai matrimoni Lgbt alle adozioni gay”

        “Marco Rizzo, uno stalinista duro e puro, che nel ’98 fonda insieme a Cossutta il Partito dei Comunisti Italiani, nato dalla scissione con Bertinotti (Rifondazione Comunista), e voluto per non ritirare il sostegno al governo Prodi. Rizzo è in maggioranza nei governi Prodi e con D’Alema, svenditori del patrimonio pubblico, che oggi il compagno “smemorato”, dice di voler difendere dall’assalto del capitalismo finanziario e dalle multinazionali.
        Non solo, il compagno Rizzo che un giorno sì e l’altro pure tuona contro il filoatlantismo di tutto l’arco parlamentare, da Letta a Salvini, rimase nella maggioranza del Governo D’Alema senza muovere un dito quando la Nato scarica bombe su Belgrado per oltre 90 giorni”
        “Nelle liste di Italia Sovrana e Popolare, compaiono anche compagini minori come Patria Socialista di Igor Camilli, favorevole allo ius soli, al modello cinese, ai vaccini obbligatori e contro i complottisti no vax, tutti fascio-leghisti. In un post pubblicato del 6 agosto 2021 su Facebook, dopo il solito sermone contro il capitalismo che impone il green pass, troviamo: “In tutti i paesi del mondo, in primis quelli socialisti, hanno affermato che il vaccino può essere uno strumento per sconfiggere questo virus o quanto meno arginarlo”, concludendo che l’importante è salvaguardare la propria salute e di chi ci è a fianco”. Venti giorni dopo, in un post del 26 agosto 2021, Patria Socialista scrive che il “green pass per come è stato pensato e per come viene usato, alimenta le deliranti tesi complottiste del sedicente movimento NO VAX che ha in seno il seme del fascismo e dell’individualismo”.

        Che dire, c’è ne già abbastanza per qualificare questa coalizione come una sorta di “patto stalinista” con tinte rose’

  2. Sono d’accordo con Paragone… Ho anche firmato una petizione su Change.org, ovvero quella che vorrebbe far radiare quel mostro di Bassetti dall’ordine dei medici, magari lo facessero sul serio ma ne dubito fortemente. La petizione ha bisogno di voti, ne servono almeno 75mila. È perlopiù una sorta di provocazione ma come si DICE nella petizione un medico dovrebbe stare in ospedale e non in tv a discriminare, alimentare odio, ecc. Condivido in toto… Ma non soltanto lui, come si dice nella petizione, anche Burioni e tanti altri fecero altrettanti per palesi conflitti di interessi e di certo non per il bene della scienzah… Bassetti fu quello che disse: “Lockdown soltanto per i non vaccinati”. Ma è già stato fatto altrove e non ha funzionato perché i contagi sono aumentati dato che sono proprio i covidioti a contagiare.

    1. Anche io voterò Italexit… considera anche le altre persone di spicco che hanno varcato i canali video non ufficiali (vedi telegramm e youtube e Canale Italia)… fanno un gran bel gruppo… Ferale fu la notizia della perdita di Forciniti…..

  3. La stiamo già pagando coglione di un Paragone, se poi fai finta di non vedere i prezzi nei negozi- supermercati, l’inflazione e la perdita di lavoro di milioni di persone sei solo un miserabile che si crede furbo.
    Fra tante cagate alcune cose giuste Sacchetti le dice, tipo che fate tutti schifo alla stessa maniera, tutte zecche del sistema che fingono di essere contro, tanto gli italioti non imparano mai le lezioni, neanche con due tranvate sulle gengive.
    Per cui Paragone prendi il nazipass e insieme a Stramezzi e tutti i tuoi leccapiedi provax infilatevelo dove non batte il sole, merdacce!

    1. mi sa che paragone ti è antipatico? come mai? perchè? hai mai seguito uno delle sue trasmissioni? sai i suoi candidati chi sono? sai che è stato il primo a lasciare il 5stelle? il professor fraiese sai chi è? puzer che ha combattuto il green pass? schillirò che ha perso il lavoro di vice questore? amodeo giornalista di inchiesta che ha fatto conoscere a tutti il Bilderberg? etc etc
      gente che ha combattuto in piazza contro quelle cazzo di norme sul covid che stai sempre qui sopra a contestare cara dafne, almeno lui l’ha fatto anche in tv conoscendo i tempi televisivi, l’unico che ha portato una voce del dissenso nel mystream anche per te che lo critichi…gli altri che l’hanno fatto tipo toscano _(che ha la mia stima) l’hanno fatto dai loro canali ma messi in tv fanno figure barbine perchè non sono preparati, capisci questo vero?
      trova su google : “io sono nessuno” era uno stacchetto dell’ultima parola o la gabbia e guarda se ciò che veniva detto in quelle trasmissioni già anni fa non si è avverato, l’unico che ha fatto domande a draghi e l’unico a cui hanno chiuso una trasmissione politica per ben due volte, hai mai letto la matrix europea di amodeo? hai mai sentito parlare barnard nelle trasmissioni di paragone? fusaro?
      e giulietto chiesa? quando da paragone spiegava che con l’ukraina si rischiava la 3° guerra mondiale? era il 2014 dafne…prima di buttare merda informati.
      qui o ci mettiamo in testa di stare tutti insieme o siamo fottuti lo capisci si? sai che ci aspetta se ci dividiamo vero?

      1. Molti si sono impegnati in questa lotta contro UE, contro Psicopandemia, contro GP, contro NATO, contro invio armi etc, ma Paragone mi è sembrato quello non solo più costante, ma con una dialettica che capta l’attenzione, e francamente gli ultimi video dove sbotta con le “parolacce” ha talmente intensificato il suo coinvolgimento che suggella tutti i credo per cui ha combattuto fino adesso. e poi Frajese… colui che dovrebbe essere a furor di popolo eletto Ministro della Sanità, e non mi dilungo negli altri.

  4. Devo dire che ci risiamo…. già a suo tempo avevo denunciato in pubblico (mio comune) la truffa del m5s.
    Ora vedo come molti dei veri boccaloni, abboccare alla grande su Paragone,
    Possibile che un minimo di ricerca non vi passi lontanamente per la zucca vuota?
    io non sono nessuno, sia chiaro ma quando analizzo una persona, lo faccio senza nessuna remora…. ovvero controllo totale.
    Bene, 1 italexit paragone è proprietario al 50% con una persona che guarda caso si occupa di immigrazione…. strano no?
    2 il rappresentante o meglio il portavoce di Italexit è nello stesso tempo rappresentante politico del partito la buona destra…. un nome chiaro.
    domanda… ma…. se tale tizio è filo vaccinista e filo europa, non vi viene il sospetto che vi stia mandando un bel VAFFA GROSSO COME UNA CASA?
    Se per caso volete approfondire… non sia mai una fede è una fede… salvo poi trovarsi nella MERDA PIÙ TOTALE,
    Andate su youtube e cercate Donadel,.
    Ce la fate o è troppo difficile?

    1. non sono l’avvocato di paragone e lungi da me, ma il video di donadel l’ho visto ed è roba vecchia, un bravo ragazzo che ha scoperto i tragitti delle ong ad esempio ed ok, però informati meglio perchè il socio di cui parli era quello che aveva il marchio italexit.
      quindi paragone l ha acquistato al 50% da lui (italexit era già presente nelle liste del 2018 controlla), l’ha già spiegato e rispiegato, queste sono cazzate, poi questo signore se lavora con i migranti che deve fare? perdere il lavoro e non dare da mangiare alla famiglia?…dato che dai del boccalone agli altri allora dicci tu per chi votare? e perchè? o non voti?
      Italexit è l’unico partito che ha messo a disposizione il suo programma di 122 pagine su internet, l’hai letto? – leggilo prima di giudicare!
      detto questo io amo chi fa la morale agli altri ma senza offendere, detto che ognuno ha le sue idee, mi dici, e lo ripeto, per chi voti?
      PD (LA PIù GRANDE DISTRAZIA DELLA STRIA DELL’UOMO)?
      FRATELLI D’ITALIA (O DI ASPEN?),
      FARSA ITALIA DI SILVIO (MENO MALE CHE SILVIO C’è?),
      AZIONE (DEI PAGLIACCI RENZI CALENDA)?
      MOVIMENTO 5 STALLE O MERDE SCEGLI TE?
      VERDI (ALLEATE CON IL PD CHE VUOLE RIMANERE NELLA NATO E QUINDI IN GUERRA E LORO NO),
      +EUROPA (COME SE L’EUROPA CI AVESSE AVVANTAGGIATO, QUELLA DELLA BONINO CHE PRENDE SOLDI DA SOROS, SAI CHI è?)
      ho tutta quella truppa di merde che non si levano mai dai coglioni come TOTI? DI MAIO? LUPI? SPERANZA? BOSCHI? MONTI? DRAGHI? MATTARELLA? TABACCI?
      meno male che almeno bersani si leva dai coglioni sta volta.

      1. ps mi sono dimenticato della LEGA guidata dal buffone camposantaro di SALVINI….sono tutte orecchie, per chi voti? e perchè?

      2. Qui c’è vita, in un mare di boccaloni da fare paura. Bravo uno sveglio

      3. Ricordo, che il potere fa sempre crescere finte alternative. Paragone è una di queste …
        Dimmi con chi vai e ti dirò chi sei…
        Vecchio detto sempre validi.

  5. Peccato che i partiti antagonisti non si sono uniti in coalizione.Cosi’ perderanno tutti e faranno il gioco dei poteri occulti oligarchici stranieri e loro burattini locali che ci portano alla dittatura.Purtroppo questo egocentrismo dei leaderini ci rovinerà.
    Vale sempre la barzelletta di che cosa combinano 3 Italiani.Formano 4 partiti politici!!

  6. Possibile che il popolino non arrivi a capire che questo elemento, ha tante enormi contraddizioni da fare paura e .. basta due parole giuste, per nn guardare il quadro generale?

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.